Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Tutti i segreti per un orto domestico perfetto

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Tutti i segreti per un orto domestico perfetto

Coltivare a casa verdura e piantine è un’attività che permette di risparmiare, rilassarsi e mangiare sano. Ecco sette utili consigli

Risparmio, benessere e relax. Sono questi i vantaggi che si ottengono da un orto domestico. L’abitudine di coltivare da sé quello che si mette in tavola coinvolge il 34 per cento degli italiani. Mettendo alla prova il proprio pollice verde, è possibile risparmiare sulla spesa e, soprattutto, si ha la certezza di mangiare sano e naturale.

 

Prendersi cura di piantine e verdure, infine, è anche un modo per rendere più verdi le nostre città e per abbellire i giardini, i balconi e i terrazzi delle nostre case. Ecco sette utili consigli per far crescere in modo rigoglioso i prodotti del vostro orto.

 

  1. Se avete a disposizione un piccolo appezzamento di terreno, prima di iniziare a coltivarlo è necessario sradicare le erbacce, dissodarlo con una vanga e concimarlo.
  2. È necessario, inoltre, che ci sia un rubinetto per l’irrigazione. Soprattutto se decidete di piantare degli ortaggi (che hanno bisogno di molta acqua) dovete avere nelle vicinanze una fonte da cui attingere. 
  3. Se non avete uno spazio verde esterno, ma non volete rinunciare a qualche piccola coltivazione, potete creare un vero e proprio orticello pensile sul terrazzo o sul balcone.
  4. Si prestano alla coltivazione in vaso tutte le erbe aromatiche come, ad esempio, basilico, rosmarino, salvia, timo e menta. Si possono piantare anche diverse verdure: zucchine, fagiolini, insalate e pomodori, così come piccole piantine di fragole e limoni.
  5. Scegliete vasi abbastanza capienti e una buona esposizione alla luce. La terra deve essere prelevata in parte da terreni incolti (in genere fertili) e concimata con prodotti naturali.
  6. Se vivete in centro, è consigliabile collocare i vasi a ridosso dei muri e non troppo vicini alla ringhiera del balcone.
  7. Ricordatevi, infine, di lavare accuratamente i frutti del vostro lavoro con acqua e bicarbonato per liberarli da eventuali residui di smog e polveri sottili.

 


 

FONTI:


Adico, "Guida all'orto in casa"