Sorgenia
cerca
Accedi accedi

La lampada-bottiglia che illumina la baraccopoli di Manila -VIDEO

  1. Home
  2. My generation
  3. La lampada-bottiglia che illumina la baraccopoli di Manila -VIDEO

Il progetto “A liter of light” grazie alla scoperta degli studenti del MIT: portare la luce nelle favela filippine, grazie a recipienti di plastica riciclati

Una lampadina ecologica per illuminare le baraccopoli di Manila, devastate dal Tifone Haiyan. È una storia di sostenibilità ed efficienza energetica quella scritta da un gruppo di studenti del Massachusetts Institute of Technology di Cambridge con il progetto per la Bulb Solar Bottle, la lampada ottenuta da bottiglie di plastica riciclate. L’idea, apparentemente molto semplice, ha in realtà un impatto notevole per la comunità locale perché consente di illuminare un quartiere completamente sprovvisto di qualsiasi servizio essenziale.

 

COME FUNZIONA LA BOTTIGLIA-LAMPADA

Il meccanismo di funzionamento è semplice, economico e duraturo. Gli studenti del MIT hanno infatti scoperto che delle vecchie bottiglie di plastica piene di acqua, se posizionate sui tetti delle baracche, sono in grado di riflettere la luce solare all’interno dell’abitazione. I recipienti sono posizionati tra l’esterno e l’interno, attraverso un buco nella tettoia (solitamente di lamiera). Con un litro di acqua si ottiene la stessa quantità di luce che produrrebbe una lampadina da 50/60 watt. Per evitare la formazione di batteri e altri microrganismi, infine, basta aggiungere del cloro (ad esempio candeggina) all’acqua in bottiglia: in questo modo la “lampadina” dura fino a cinque anni.

 

LE “APPROPPRIATE TECHNOLOGY”

La Bulb Solar Bottle rientra tra le cosiddette “appropriate technology”cioè tecnologie sostenibili e a basso impatto ambientale, spesso utilizzate per migliorare le condizioni di vita nei Paesi in via di sviluppo. Il primo a teorizzare questo concetto è stato l’economista Ernst Friedrich Schumacher nel suo saggio “Small is Beautiful”. Oltre ai sistemi di illuminazione “passiva” rientrano tra le appropriate technology anche sistemi idraulici azionati a mano o in bicicletta e la celebre Universal Nut Sheller, la macchina ad azione manuale per sbucciare i frutti a guscio.

 

L’INIZIATIVA DI MY SHELTER FOUNDATION

My Shelter Foundation, la fondazione specializzata in tecnologie sostenibili, ha rilanciato la Bulb Solar Buttle nel progetto “A liter of light: oggi già 20 mila abitazioni e più di 70 mila residenti dell’area metropolitana di Manila possono contare sull’illuminazione domestica grazie a questa iniziativa. Obiettivo di My Shelter Foundation è quello di installare almeno un milione di lampade-bottiglie in tutto il mondo, entro il 2015