Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Il vaso intelligente che purifica l’aria - VIDEO

  1. Home
  2. Life
  3. Il vaso intelligente che purifica l’aria - VIDEO

Clairy trasforma una semplice pianta ornamentale in un impianto di filtraggio naturale. È il frutto di tre giovani menti italiane

Sappiamo tutti che boschi e foreste sono in grado di assorbire una gran parte del nostro inquinamento. Ma può una semplice pianta in un vaso migliorare l’aria che respiriamo in maniera significativa? Sì, se viene aiutata dalla tecnologia. È l’idea alla base di Clairy, il vaso “intelligente” che purifica l’aria in casa e in ufficio, potenziando le capacità di filtraggio del nostro amato ficus.

Gli inventori sono tre giovani laureati italiani  - Vincenzo Vitiello, Alessio D’Andrea e Paolo Ganis – che nel 2016 hanno presentato il loro vaso “smart” al CES di Las Vegas, ottenendo un investimento fondamentale da parte di Plug and Play Ventures.

COME FUNZIONA?

“Tutte le piante - ci spiega il terzetto di cervelloni made in Italy - sono in grado di ridurre gli inquinanti presenti nell’aria attraverso l’azione di microorganismi che esse stesse producono. Clairy amplifica questo processo di fitodepurazione aumentando il flusso d’aria attraversa la pianta, trasformandola in un impianto di filtraggio naturale”.

 

QUANTO È INQUINATA L’ARIA DELLE NOSTRE CASE?

Ma perché, oltre a tutte le diavolerie 2.0 che già ci fanno compagnia, mettersi in casa anche un vaso per piante hi-tech? “Perché l’aria delle nostre case e dei nostri uffici - ci risponde il team di Clairy – può essere ancora  più nociva di quella che respiriamo per strada. Oggi passiamo circa il 90% del nostro tempo al chiuso e diversi studi dimostrano che la concentrazione d’inquinanti nocivi nell’aria indoor è 5 volte maggiore rispetto ad ambienti outdoor. Per questo motivo Clairy è anche dotato di sensori che rilevano qualità dell’aria, temperatura e umidità dell’ambiente, che possono essere monitorati costantemente attraverso una specifica app.

QUALI PIANTE SONO PIÙ EFFICACI?

Tutte le piante sono capaci di fitodepurazione. Alcune però sono più efficaci di altre e il team di Clairy ha stilato una lista delle più depuranti. Tra le migliori ci sono diverse piante da interno già molte diffuse in Italia, come la Spathiphyllum, l’Anthurium e la Sansevieria Trifasciata, conosciuta anche come “Lingua di suocera”.

 

DESIGN E MATERIALI MADE IN ITALY

Anche se ha un cuore ipertecnologico, Clairy è un oggetto di alto design Made in Italy ed è stato realizzato con un materiale tradizionale quanto moderno: la ceramica.

“La ceramica – spiegano infatti i creatori di Clairy – è economica, ecocompatibile e si inserisce con eleganza e calore negli ambienti domestici. Clairy è quindi un prodotto hi-tech ma anche molto artigianale, avvalendosi delle maestranze del distretto della ceramica di Nove, in provincia di Vicenza”.

Il costo del modello base di Clairy è alto per un semplice vaso da fiori, circa 170 euro, ma decisamente basso per un impianto di filtraggio hi-tech che è allo stesso tempo 100% naturale.