Sorgenia
cerca
Accedi accedi

I 5 libri fantasy da leggere sotto l’ombrellone (più uno in arrivo)

  1. Home
  2. What's next
  3. I 5 libri fantasy da leggere sotto l’ombrellone (più uno in arrivo)

Da “Le cronache del ghiaccio e del fuoco” alla saga cult de “Il signore degli anelli”, ecco alcune proposte per l’estate per tutti gli amanti del genere

Il regalo migliore che l’estate può farci è senza dubbio il tempo. Tempo per rilassarci e per divertirci, tempo per scoprire nuovi luoghi o tornare in quelli vecchi, tempo da trascorrere con gli amici di sempre e, anche, tempo per leggere. E se siamo amanti del genere fantasy, beh di tempo ce ne serve parecchio. Si, perché orientarsi tra draghi, luoghi incantati, casate, cavalieri e oscuri segreti può essere difficile, soprattutto per chi è alle prime armi con romanzi di questo genere. Ecco alcune proposte che, se non avete già letto, forse è il caso di rimediare.

 

LE CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO, MEGLIO NOTO COME GAME OF THRONES

La nostra classifica delle migliori saghe da leggere sotto l’ombrellone non poteva che iniziare con il romanzo fantasy per eccellenza degli ultimi tempi: “ Le cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin, che ha ispirato una delle serie televisive più premiate e di maggiore successo dell’ultimo decennio, Game of Thrones.

Una terra fuori dal mondo è lo sfondo su cui si intrecciano le vicende di sette diverse casate che aspirano tutte alla medesima cosa: conquistare il Trono di Spade. Ciò che rende unici i cinque libri di Martin è soprattutto la precisazione delle descrizioni, il focus sui personaggi, le loro storie, intrecci e sentimenti. Il loro profilo è tratteggiato con minuziosa arguzia e ciò che coinvolge il lettore è soprattutto il fatto che non c’è un buon e un cattivo: tutti, chi più chi meno, sono degni di rispetto. Ma attenzione a non affezionarvici troppo: i colpi di scena non mancano, soprattutto quelli tragici.

 

IL SIGNORE DEGLI ANELLI, LA SAGA CULT DI TOLKIEN

Se siete amanti del genere fantasy, sicuramente il Signore degli anelli di John R.R. Tolkien, lo conoscete già e ancor prima che i film ispirati al libro lo rendessero ancora più popolare. Anzi, se siete veri appassionati del genere, non potete limitarvi alla versione cinematografica. Si, perché in tre volumi Tolkien riesce, grazie alle meticolose descrizioni, a far immergere il lettore in un mondo totalmente immaginario (Arda), fatto di elfi, nani e creature fantastiche.

Pubblicato per la prima volta nel 1954, può essere considerato l’antenato delle attuali saghe fantasy. Il romanzo racconta le avventure di Frodo, un hobbit chiamato a percorrere un lungo viaggio verso il Monte Fato. Da qui, dovrà gettare nel fuoco l’anello ereditato dallo zio Bilbo che, a sua volta lo aveva rubato nella caverna della creatura Gollum molti anni prima, durante una sua avventura. L’anello in realtà è un’arma di distruzione creata dalla magia nera del Signore Oscuro Sauron. Il viaggio di Frodo sarà ricco di incontri, insidie e pericoli, ma per fortuna non è solo: con lui la Compagnia dell’Anello composta da nani, elfi, umani e altri hobbit, fondamentali per riportare la pace nella Terra di Mezzo.

 

SHADOWHUNTERS, L’ULTIMO ARRIVATO NELLA FAMIGLIA FANTASY

La sera in cui la quindicenne Clary e il suo migliore amico Simon decidono di andare al Pandemonium, il locale più trasgressivo di New York, non si immaginano quello che di li a poco succederà. I due assistono a un omicidio da parte di un gruppo di ragazzi tatuati e armati. Quella sera Clary, senza saperlo, ha visto per la prima volta gli Shadowhunters, guerrieri che combattono per liberare la Terra dai demoni. Sono invisibili alla maggior parte delle persone, tranne a pochi eletti. Clary è tra questi e, in meno di ventiquattro ore da quell'incontro, la sua vita cambia radicalmente.

La presenza di alcuni elementi tipici e già visti nelle storie fantasy rischiava di rendere Shadowhunters banale e poco credibile. Cassandra Clare, l’autrice, invece è riuscita a trasformare la sua serie (in tutto sono sei libri, almeno per ora) in una saga, definita urban fantasy, ricca di colpi di scena e di sfondi unici. I dialoghi tra i personaggi e il ritmo incalzante della storia rendono questa saga accattivante oltre che una delle più riuscite negli ultimi tempi. Tanto da ispirare una serie tv e un film.

 

ERAGON, IL RITORNO DEI DRAGHI

Se del genere fantasy amate soprattutto le creature fantastiche, la saga di Eragon di Christopher Paolini è quello che fa per voi. Quando Eragon, un ragazzino di quindici anni del piccolo villaggio di Carvahall, trova una pietra blu nella foresta è convinto che gli sia toccata una grande fortuna: potrà venderla e nutrire la sua famiglia per tutto l'inverno. La pietra in realtà è un uovo di drago, anzi dragonessa, pronto a schiudersi. Grazie alla nuova amica, Saphira, una spada magica e ai consigli di un vecchio cantastorie, Eragon dovrà dimostrare, tra magia, misteri e insidie,  di essere il degno erede dei Cavalieri dei Draghi.

Ben scritto, scorrevole e accattivante. La saga di Eragon, cinque libri (Eragon, Eldest, Brisingr, Inheritance e La guida di Eragon ad Alagaesia) e un film con un cast d’eccezione all’attivo (il premio oscar Jeremy Irons nei panni dello zio Brom, tanto per citarne uno), è uno di quei cult che dovreste mettere in valigia per garantirvi una buona compagnia durante le vostre giornate in spiaggia.

 

LE NEBBIE DI AVALON, IL FANTASY AL FEMMINILE

Le nebbie di Avalon di Marion Zimmer Bradley, ispirata agli intrecci legati alla figura di Re Artù, è una saga che fonde elementi fantastici e fatti storici. La storia riprende in tutto quella del leggendario sovrano che, con i cavalieri della sua tavola rotonda, riportò la pace in Britannia. Rispetto a tante altre versioni, però, le vicende sono narrate dal punto di vista dei personaggi femminili: Igraine, Morgana, Viviana, Morgause, Ginevra.

L’autrice fornisce, così, una sua personale versione, fantastica e realistica allo stesso tempo grazie alle descrizioni psicologiche dei personaggi.

 

LA MALEDIZIONE DELL’EREDE, L’OTTAVO CAPITOLO DI HARRY POTTER

Potteriani di tutto il mondo: l’attesa è finita. Dopo quasi dieci anni Harry Potter, il mago più amato di sempre, ora tre volte padre, sta per tornare in libreria con “La maledizione dell’erede”. Il volume, scritto a sei mani da J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne, è la trasposizione in tutto e per tutto del copione del primo spettacolo teatrale basato sulla storia dei maghi di Hogwarts. L’ottavo capitolo arriverà in Italia il 24 settembre ma è già possibile prenotarlo per assicurarsene una copia. Non potrete leggerlo sotto l’ombrellone ma se siete dei veri amanti del genere fantasy e siete cresciuti insieme ai maghi di Hogwarts questo annuncio vi farà sicuramente piacere.