Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Bracconaggio e deforestazione: red alert per l'elefante africano

  1. Home
  2. Life
  3. Bracconaggio e deforestazione: red alert per l'elefante africano

Vive sul nostro pianeta da 5 milioni di anni, ma il commercio illegale d’avorio ne uccide 20mila esemplari l’anno


L’elefante africano, il più grande mammifero terrestre al Mondo, abita le foreste e le savane sub-sahariane e vive in media fino a 70 anni.
Il progenitore di questa specie (così come dell’elefante asiatico) abita il nostro Pianeta da milioni di anni.

Tra i principali tratti caratteristici, ci sono: 

  • la mole mastodontica
  • la proboscide con la quale raccolgono gli oggetti da terra, incluso il cibo
  • le zampe che possono arrivare fino a 3 metri di lunghezza
  • le grandi orecchie che disperdono calore, aiutandoli contro il clima torrido.

 

Il commercio dell’avorio ricavato dalle zanne, sta mettendo a rischio questa specie (inserita nella Red List della  International Union for Conservation of Nature and Natural Resources); ogni anno, si calcola che circa 20mila elefanti vengano uccisi dai bracconieri.