Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Temperatura frigo: come regolarla

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Temperatura frigo: come regolarla

Una breve guida per impostare correttamente l’elettrodomestico, in modo da conservare al meglio i nostri alimenti

Qual è la giusta temperatura del frigo e come si regola? Il frigorifero è l’elettrodomestico per cui nessuno può fare a meno, permette di conservare per molto tempo il nostro cibo. Molti, però, non conoscono l’esatta temperatura da impostare per mantenere la giusta efficienza energetica del frigo e un’adeguata conservazione degli alimenti.

 

TEMPERATURA FRIGO: QUELLA GIUSTA

Frigo e freezer sono i nostri migliori amici per conservare ed evitare gli sprechi, ma per farlo non vanni sottovalutati i gradi interni.

Per poter scegliere la temperatura è necessario capire quanto cibo ci stiamo inserendo. Più alimenti mettiamo nel frigorifero più dovrà essere basso il grado di calore. Se, invece, siete feticisti del “frigorifero bianco”, potete tranquillamente alzare i gradi. Regolando la temperatura frigo, potete evitare quelle fastidiose lastre di ghiaccio, che si formano nella parte posteriore.

Va considerato che la temperatura non deve superare i 4° dei ripiani più in alto, e idei ripiani inferiori, di solito dedicati a frutta e verdura.

 

COME IMPOSTARE LA TEMPERATURA

Il problema è che molti frigoriferi non forniscono informazioni sulla temperatura del frigo, ed quindi difficile monitorarla correttamente. Il grado di calore del frigo, in questi modelli, si può impostare con una manopola che presenta solo dei valori numerici, da 0 a 5. Questo tipo di termostato è posizionato nella parte alta del frigo, generalmente vicino alla lampada. Provate ad impostare i livelli della manopola tra il 2 e il 3, che dovrebbe indicare la temperatura ottimale.

Se, invece, volete avere una conferma dei gradi interni del vostro frigo potete seguire le indicazioni del decalogo dedicato alla sicurezza del frigorifero elaborato dal Ministero della Salute: “Ponete un normale termometro sui diversi ripiani e scomparti. In questo modo potrete verificarne l’efficienza e regolarne la potenza, abbassando la temperature interna”.

 

AD OGNI ZONA CORRISPONDE UNA TEMPERATURA DIVERSA

Secondo consiglio del Ministero è quello di ricordarci che “ogni zona del frigorifero mantiene temperature diverse”. Il punto più basso, subito sopra il cassetto per le verdure, è la parte più fredda del frigo. Mentre, la zona più calda è quella dello sportello del frigo.

Quindi non è importante solamente impostare la corretta temperatura frigo, ma anche scegliere dove collocare i vari alimenti:

-          carne e pesce hanno bisogno del ripiano più freddo;

-          latte, uova e latticini vanno posizionati nella parte centrale, in cui la temperatura frigo arriva a 4-5°;

-          frutta e verdura nel cassetto più in basso, quello più caldo;

-          i ripiani dello sportello hanno le temperature più alte. Qui vanno inseriti alimenti e bevande che richiedono una leggere refrigerazione (birra, burro, ecc.).