Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Pulita e intelligente: Amsterdam capitale delle città smart

  1. Home
  2. My generation
  3. Pulita e intelligente: Amsterdam capitale delle città smart

Un laboratorio a cielo aperto di innovazione e tecnologia applicate alla qualità della vita urbana: nei Paesi Bassi il primo centro al mondo che sfrutta le potenzialità dell’Internet of Things

Cinque ambiti d’azione, tre macro-quartieri, 47 progetti per l’efficienza energetica e la connessione in rete: Amsterdam si candida a diventare la città più “smart” del mondo con il progetto Amsterdam Smart City (ASC). L’idea è nata nel 2012 con orizzonte temporale al 2040: poco meno di 30 anni per fare della capitale olandese un esempio virtuoso in materia di inclusività sociale e risparmio energetico, politiche ambientali e qualità della vita.

Da poco la città, conosciuta anche con il nome di Venezia del nord, ha stretto un accordo con la Cisco Systems per mettere in rete informazioni su veicoli, edifici, termostati, lampioni, contatori, distributori automatici, parchimetri, segnali stradali e tanto altro. Attraverso la condivisione di dati raccolti in tempo reale – il cosiddetto Internet of Things o Internet of Eeverything cioè, si vuole rendere il traffico più scorrevole, i servizi più efficienti: tutto a beneficio dei cittadini e dei turisti.

 

SOSTENIBILE E INTELLIGENTE: AMSTERDAM SI PREPARA AL FUTURO

La capitale dei Paesi Bassi è sempre stata una città all’avanguardia sul tema della sostenibilità. Impegnata a tagliare del 40% le proprie emissioni entro il 2025, è stata inserita nella classifica Mercer tra le prime 15 metropoli più vivibili al mondo. L’accordo con Cisco mira a rendere l’innovazione non solo sostenibile, ma anche intelligente: saranno infatti realizzati progetti di illuminazione, parcheggi e sicurezza urbana “smart” nel quartiere sud-orientale della capitale.

L’accordo con Cisco è solo l’ultima in ordine di tempo di tante iniziative per migliorare la gestione della città. La piattaforma Amsterdam Smart City oggi conta più di 70 partner istituzionali e commerciali e ha trasformato la città in un laboratorio per l’innovazione tecnologica all’aria aperta. I progetti riguardano cinque aree tematiche: qualità della vita, mobilità, lavoro, spazi pubblici e open data. Tutte le iniziative utilizzano la tecnologia e sfruttano la messa in rete di informazioni per arrivare a una gestione efficiente della municipalità. Dal 13 al 14 maggioi inoltre la città ospita lo Smart City Event: un maxi-raduno internazionale dedicato ai temi della mobilità intelligente e della salute pubblica.

 

SMART CITIZENS PER LA SMART CITY

Il coinvolgimento dei cittadini è fondamentale per la riuscita del progetto ASC. A cento persone ad esempio è stato consegnato il “Citizen Smart Kit” per misurare l’inquinamento: l’iniziativa è stata lanciata con un evento rinominato “Install Party” e le informazioni raccolte saranno utilizzate per migliorare la qualità dell’aria nelle strade non solo di Amsterdam ma anche di Rotterdam e L’Aia. ASC, infine punta sul contributo delle nuove generazioni: per l’estate 2014 la municipalità organizza tirocini per giovani ricercatori e innovatori.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.