Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Poletti: "Rendere la Garanzia Giovani un programma stabile"

  1. Home
  2. What's next
  3. Poletti: "Rendere la Garanzia Giovani un programma stabile"

Il Ministro del Lavoro al convegno sui primi risultati del Piano europeo contro la disoccupazione giovanile. Il Commissario Andor: "L'Italia sta facendo bene"

"La Garanzia Giovani sta funzionando bene. L'obiettivo del Governo è di renderla un programma stabile delle politiche del lavoro, ma il buon risultato di quest'iniziativa risiede anche nella collaborazione tra tutti i partner del progetto: protagonisti sociali, rappresentanti di categoria e anche i servizi pubblici per l'impiego". Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti commenta positivamente i primi risultati del Piano per la Garanzia Giovani, il programma europeo contro la disoccupazione giovanile che si pone l'obiettivo di aiutare i ragazzi inoccupati tra i 15 e i 29 anni a trovare un tirocinio, un corso di formazione o un'offerta di lavoro entro 4 mesi dal termine del percorso di studi.

E' infatti la categoria dei Neet - cioè coloro che non studiano né lavorano - il focus della Youth Guarantee, che l'Unione europea ha lanciato per combattere il crescente tasso di disoccupazione tra i giovani under 30: 14 milioni di persone nel Vecchio Continente. "La realtà italiana ha un'esigenza particolare su questo tema - ha sottolineato Poletti - Il permanere a lungo in questa situazione produce un effettivo deterioramento delle condizioni sociali".

 

 

Positivo anche il commento del Commissario uscente per il Lavoro, Laszlo Andor. "Faccio le congratulazioni all'Italia, che è stato il secondo Paese europeo dopo la Francia ad attivare le politiche per la Garanzia Giovani. L'Europa, dal canto suo, ha messo a disposizione 10 miliardi di euro nel settennio 2014-2020 per portare avanti questa iniziativa".

"Sostenere l'occupazione giovanile - ha sottolineato poi il Commissario Andor - vuol dire anche attuare policy per promuovere l'auto-impiego e l'imprenditorialità. Il futuro della Garanzia Giovani è ora nelle mani degli Stati Membri".

Il convegno sui primi risultati del Piano Garanzia Giovani è stato organizzato a Roma dall'ufficio italiano della Commissione europea, nell'ambito del semestre italiano di Presidenza del Consiglio dell'Unione europea.

 

Federica Ionta

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.