Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Carta regalo e imballaggi, come smaltire il packaging di Natale

  1. Home
  2. Life
  3. Carta regalo e imballaggi, come smaltire il packaging di Natale

Cinque consigli di Comieco per recuperare incarti, tovaglieria e contenitori per il cibo

Si chiama “Save your Christmas Packaging” l’iniziativa di Comieco per recuperare imballaggi e carte da regalo nel periodo delle feste natalizie. L'iniziativa è stata lanciata qualche anno fa, ma i consigli per differenziare al meglio gli "scarti" di queste feste sono sempre validi. Partendo dalle confezioni degli alimenti fino alla tovaglieria di carta, l’associazione suggerisce come riutilizzare i materiali più comuni e come smaltire correttamente quelli arrivati alla fine del proprio ciclo vitale.

 

1. CONTROLLARE LE ETICHETTE

Il corretto smaltimento degli imballaggi passa per la lettura delle indicazioni sulla confezione. A seconda del prodotto in questione, sulla scatola sarà indicato se e quale parte del packaging può essere riciclata e dove va smaltito. Oltre al raccoglitore della carta, alcuni imballi possono addirittura essere smaltiti nel sacco dell’umido.

 

2. RACCOLTA INDIFFERENZIATA

Sebbene sia solitamente riciclabile, la carta in alcuni casi va gettata nel contenitore dell’indifferenziata. Rientrano in questo caso gli imballi che avvolgono affettati e formaggi, e che non possono essere lavati, e la carta da forno utilizzata. Nell’indifferenziata vanno buttati anche gli scontrini, perché la carta è trattata chimicamente.

 

3. RACCOLTA DIFFERENZIATA

Le confezioni di cartone dei dolci (pandoro e panettone) possono essere riciclate, separando prima la parte in plastica, così come quelle del cotechino e dello zampone. Sempre tra la carta, i tovaglioli di carta usati vanno invece gettati nell’umido.

 

4. COME RIUTILIZZARE

Comieco dà anche una serie di consigli per trasformare oggetti di carta o cartone presi dalle confezioni natalizie in oggetti regalo. Ad esempio il cartoncino cannettato delle scatole di biscotti, i vassoi e le cassette della frutta possono essere recuperati per incartare o trasportare cibo (la classica “doggy bag”) oppure altri oggetti. Vecchie scatole o sacchetti di carta possono essere decorati con scritte e disegni, e diventare così carta da regalo. Anche i vecchi giornali possono essere riutilizzati per impacchettare i doni.

 

5. SENSIBILIZZARE L’OPINIONE PUBBLICA

Ogni anno a Natale gli italiani utilizzano circa 120 mila tonnellate di carta e cartone solo per confezionare i regali oppure imbandire la tavola. Gli italiani sono sempre più attenti al recupero di questo materiale. C'è ancora tanta strada da fare e ognugno di noi dovrebbe impegnarsi a sensibilizzare ognuno su questo tema, tanto caro a noi come alle generazioni future.