Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Rhome for denCity: Italia medaglia d’oro al Solar Decathlon 2014

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Rhome for denCity: Italia medaglia d’oro al Solar Decathlon 2014

Il progetto della casa passiva e biodegradabile dell’Università Roma Tre, con il coordinamento dell’architetto Chiara Tonelli, vince il campionato mondiale dell’edilizia sostenibile

Rhome for denCity vince il Solar Decathlon 2014. La casa eco-efficiente costruita con materiali biodegradabili e riciclabili si è classificata prima alla manifestazione internazionale dedicata all’edilizia sostenibile. Oltre 20 le squadre partecipanti, provenienti da altrettante università del mondo, che il progetto dell’Università Roma Tre coordinato dall’architetto Chiara Tonelli ha sbaragliato su ben 10 categorie di valutazione (il Decathlon, appunto). Sul podio anche i progetti Philéas (Francia) e Home With A Skin (Paesi Bassi).

 

RHOME FOR DENCITY E L’UNIVERSITA’ ROMA TRE

Rhome, (a home for Rome) for denCity, è una casa che ripensa le periferie urbane in chiave sostenibile: antisismica, produrrà più energia di quanta ne consumi e soprattutto fornirà energia per tutto il quartiere nel quale verrà costruita. “Abbiamo cercato di coniugare efficienza energetica e social housing, rispettando il territorio. Partendo da Tor Fiscale, un’area alla periferia di Roma caratterizzata da un elevato tasso di abusivismo edilizio che ha inglobato i fornici dell’acquedotto romano”, ha raccontato l’architetto ed ex giudice del programma Realtime “Cortesie per gli ospiti Chiara Tonelli, intervistata da Energie Sensibili.

 

LE CASE PASSIVE DI SOLAR DECATHLON 2014

Sei giurie e un arbitro, la fisica russa Sveltlana Medvedeva, hanno giudicato i 20 progetti finalisti di Solar Decathlon 2014. Rhome for denCity ha ottenuto il punteggio più alto nella categoria “Funzionalità della casa” e tra i più alti per “Qualità del progetto architettonico”, “Innovazione”, “Sostenibilità”, “Comfort”. Nel complesso dei 10 criteri di valutazione, ha ottenuto 840,63 punti, battendo la casa francese Philéas con lo scarto di soli 0,88 punti. Una differenza piccolissima ma sufficiente ad aggiudicare al progetto italiano il gradino più alto sul podio.

 

 

CHIARA TONELLI: “RI-DENSIFICARE UN’AREA DI ROMA AUMENTANDO IL NUMERO DI CASE”

Aumentare il numero di abitazioni disponibili senza andare ad appesantire un agglomerato urbano già molto denso. Questo il concetto chiave di Rhome for denCity secondo l’architetto Tonelli, che ha sottolineato. “L’idea è quella di ri-densificare un’area prescelta della Capitale, il che non significa solo aumentare il numero di metri quadrati o cubi per ettaro occupando nuovo suolo pubblico, ma incrementare il numero di abitazioni per la stessa area, offrendo appartamenti di piccole dimensioni, che al giorno d’oggi la città non offre, per soddisfare le esigenze di giovani coppie e residenti temporanei”.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter