Sorgenia
cerca
Accedi accedi

“Porta i tuoi amici” story: le scelte di Enrico

  1. Home
  2. Smart energy
  3. “Porta i tuoi amici” story: le scelte di Enrico

Un padre apprensivo non potrà controllare per sempre sua figlia, ma almeno può aiutarla a risparmiare sulla bolletta

Per l’episodio di oggi di “Porta i tuoi amici” story abbiamo parlato con Enrico, cliente Sorgeniada un paio d‘anni. Riconosci subito che è un emiliano doc giù dalla prima risposta. È anche molto simpatico, ma guai a toccargli sua figlia. Lei è Elisabetta, che si è appena iscritta all’Università e per la prima volta va a vivere da sola, lontana dal papà.

Lui è un papà apprensivo - “ansiogeno” come si definisce Enrico stesso -  e deve fare i conti con il fatto di non poter controllare e essere vicino (almeno fisicamente) alla sua - ormai non più - piccolina. Però, prima di andare in una nuova città il padre non ha potuto non farle un grande regalo, il risparmio sulle bollette, “che comunque continuo a pagare io” dice Enrico.

Scopriamo la storia di un padre che stravedere per la figlia, a costo di vivere nel panico, e di una ragazza con fin troppa pazienza.

 

Caro Enrico, perché hai scelto tua figlia Elisabetta per Porta i tuoi amici?

Beh la vicenda è legata soprattutto alla dipartita di mia figlia da casa, per iscriversi all’università. Un evento molto triste, e direi ansiogeno, per un papà apprensivo come me, ma in realtà sono molto fiero che mia figlia si stia costruendo un futuro. Da qualche anno ho scelto Sorgenia come fornitore, mi sono sempre trovate bene e quindi era quasi un obbligo consigliarlo a mia figlia per la sua nuova casa.

 

Scegli il momento che più caratterizza il vostro rapporto speciale.

Beh, direi che non vivere più sotto lo stesso tetto ha fatto rinascere il nostro rapporto. Finalmente sono riuscito a capire che Elisabetta non è più una bambina e non posso più controllare a che ora torna la sera (ride, ndr). Ora, ci sentiamo spesso e anche se a distanza, ci vogliamo ancora più bene di prima. Vi sembro un caso patologico?

 

No, diremmo nella norma da genitore italiano. Adesso scegli un aspetto cui siete totalmente diversi e spiegaci il perché. 

Per fortuna lei assomiglia molto alla mamma, caratterialmente parlando. Io sono molto controllato e deve programmare ogni cosa, dal lavoro alla vita… di mia figlia, ahahaha. Lei è molto più naif di me, tende a godersi la vita come viene. E fa benissimo, anzi, la invidio.  

 

Scegli una coppia di famosi che rappresenta il vostro rapporto.

Più che una coppia di famosi mi viene in mente un film che estremizza un po’ il nostro rapporto. Sto parlando di “Ti presento i miei”, in cui Robert De Niro interpreta la parte di agente della CIA in pensione, che fa di tutto per mettere sottopressione il futuro marito di sua figlia. Io ed Elisabetta l’abbiamo visto insieme qualche tempo fa, e mi sono proprio rivisto in quel personaggio.

 

Scegli una cosa folle che vorresti fare con tua figlia.

È da un po’ di tempo che diciamo di voler prendere lezioni di snowboard insieme. Direi che è il periodo adatto.

 

Scegli una cosa che vorresti dire a Elisabetta, sapendo che leggerà questa intervista.

Tesoro, lo so che sono stato una palla al piede in questi anni. Ora hai la tua possibilità di fuga, ma non andare troppo lontano.

 

"Porta i tuoi amici story" è la rubrica che racconta le storie dei clienti Sorgenia che hanno aderito a Porta i tuoi amici. Restate sintonizzati, ne arriveranno delle altre. E saranno tante, dato il successo dell'iniziativa: oltre tremila attivazioni per un risparmio complessivo di oltre 180 mila euro.