Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Planetario, giardino botanico e oceanario: Lisbona tra cielo, terra e mare

  1. Home
  2. Life
  3. Planetario, giardino botanico e oceanario: Lisbona tra cielo, terra e mare

La città del Fado e dei grandi esploratori offre ai turisti una vasta scelta di mete naturaliste. Ne abbiamo selezionate tre

Pochi lo sanno, ma Lisbona è una città molto attenta all’ambiente. Grazie a un sistema di trasporti efficiente fatto di metropolitane decorate coi celeberrimi azulejos, tram elettrici e funicolari, la capitale del Portogallo ha bassissimi livelli di inquinamento e può essere visitata facilmente a piedi o spostandosi sui mezzi pubblici. Il tram 28, che attraversa i vicoli del quartiere storico di Alfama, è forse la linea più conosciuta di tutto il sistema di trasporto urbano ma non bisogna dimenticare la altrettanto famosa linea 15, che da Piazza del Commercio va verso Belem, e le tre teleferica Lavra, Gloria e Bica che raggiungono le colline su cui è fondata la città. Non solo, Lisbona è l’unica capitale del Vecchio Continente con due grandi porti: uno sul fiume Tago, da cui partono anche i battelli turistici, e uno sull’oceano Atlantico.

 

Terra, aria e acqua sono insomma i tre elementi cardini della capitale portoghese. La città del Fado, della dominazione araba e della riconquista cristiana, delle navi in partenza coi grandi esploratori, delle osterie dove gustare la cucina locale e degli insonni quartieri della movida notturna. Con questo spirito abbiamo selezionato tre tappe per gli amanti della natura in visita a Lisbona: lo storico Giardino botanico Reale di Ajuda, per la flora terrestre; il Planetario Calouste Gulbenkian, per uno sguardo alle stelle; l’Oceanario, perché lo spirito di Lisbona è forse soprattutto nel mare su cui si affaccia.

 

Il Giardino botanico dell’Università di Lisbona

Il Giardino botanico di Lisbona raccoglie migliaia di specie vegetali provenienti da tutto il mondo. La collezione attuale, circa millecinquecento piante, è stata infatti arricchita nel corso degli anni in cui il Portogallo vantava un vasto impero coloniale e oggi rappresenta un patrimonio di interesse non solo naturalistico ma anche storico-culturale.  Si estende su una superficie di 4 ettari nel quartiere di Bairro Alto ed è famoso per la sua collezione viva di piante tropicali, per l’Erbario e la Banca dei Semi, particolarmente importante per l’attività scientifica di monitoraggio e conservazione delle specie vegetali. Oggi fa parte  del museo nazionale di Storia naturale e della Scienza ed è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 18 d’inverno e dalle 8 alle 20 nei mesi estivi.

Per informazioni

 

Il Planetario Calouste Gulbenkian

Il Calouste Gulbenkian Planetarium è stato costruito negli anni Sessanta e si trova nel Centro della Scienza di Madrid. Famoso per la sua cupola di 25 metri organizza una serie di attività per scoprire e studiare il cielo, dedicate soprattutto ai ragazzi e ai bambini. Tra le esperienze proposte c’è anche un viaggio virtuale nella via Lattea, attraverso 9000 stelle, e lezioni interattive sul movimento del sistema solare oppure sulle celebri comete di Halley e sui movimenti della stella di Belem.

Per informazioni

 

L’Oceanario di Lisbona

È un acquario dedicato agli oceani del Pianeta: l’Oceanario di Lisbona, nel quartiere del Parco delle Nazioni, è tra i più grandi del mondo e ospita una notevole varietà di pesci, uccelli, mammiferi e altre specie marine. Sono in totale cinque le vasche dove è possibile ammirare la flora e la fauna degli oceani Atlantico, Pacifico, Indiano e persino delle aree antartiche oltre a spazi per esibizioni temporanee.

Per informazioni