Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Mercato unico digitale, avviata una consultazione pubblica

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Mercato unico digitale, avviata una consultazione pubblica

Il sondaggio promosso dalla Commissione europea servirà per delineare le priorità dei cittadini in merito ai servizi tecnologici.

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sulle norme per realizzare il mercato unico digitale, il sondaggio si chiuderà il 16 dicembre.

 

GLI OBIETTIVI

Da Bruxelles intendono raccogliere opinioni sulle priorità relative alle norme dei settori tecnologici chiave quali il cloud computing, la sicurezza informatica, le comunicazioni 5G, i servizi sanitari in rete, i trasporti e le città intelligenti.

I contributi serviranno a costruire un piano prioritario sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione in base alla strategia per il mercato unico digitale presentata dalla Commissione il 6 maggio.

 

I NUMERI

L'economia digitale sta crescendo sette volte più velocemente rispetto al resto dell'economia, ma il suo potenziale è attualmente ostacolato da un quadro strategico disomogeneo. Infatti, il mercato unico digitale europeo riuscirebbe a collegare 500 milioni di persone promuovendo l'innovazione e rafforzando la competitività dell'industria comunitaria.

In Europa, quando si comunica tra Paesi diversi i cittadini incontrano attualmente tariffe variabili, sistemi incompatibili e prestazioni irregolari in termini di connettività. Questa situazione ha effetti negativi su tutti i cittadini, le imprese e gli innovatori.

L'economia digitale crea cinque posti di lavoro per ogni due posti di lavoro “offline” andati persi. Nell'Ue l'economia digitale cresce del 12 % ogni anno e oggi supera quella nazionale belga in termini di dimensioni. In tutto il Continente vi sono più abbonamenti a servizi di telefonia mobile che cittadini mentre i posti di lavoro nel settore delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione sono ben 7 milioni e saliranno a quota 16 milioni entro il 2020. Infine, si calcola che la metà della crescita della produttività derivi dagli investimenti in questo settore.

 

CONNESSIONE E COMUNICAZIONE

“Abbiamo bisogno di raggiungere determinati standard – afferma Andrus Ansip, vicepresidente della Commissione europea per il mercato unico digitale – L'obiettivo è quello di far decollare i settori che sono in rapida crescita come il cloud computing. Dobbiamo promuovere l'elettronica e i servizi pubblici rendendo l'Europa più inclusiva grazie ai sistemi digitali. I Paesi devono connettersi e parlare tra di loro”.

 

IL DOMINIO CON REGISTRO.IT

Internet è una grande vetrina per tutte le imprese che vogliono ottenere un business partendo da un'idea. In questo senso, uno dei passi più importanti è la scelta del dominio, ossia dell'indirizzo che identifica la propria presenza in Rete.

Il sito Registro.it ha lanciato la campagna Senza un nome resta un sogno” con l'obiettivo di aiutare imprenditori e professionisti in questo percorso.

Il nome giusto deve essere accattivante, facile sia da ricordare che da scrivere, non troppo lungo, in linea con il target cui ci si rivolge e distintivo rispetto alla massa.

Il sito Unnomeunsogno.it di Registro.it raccoglie una serie di informazioni e consigli da parte di esperti e professionisti del digitale, si rivolge in particolar modo con chi è alle prese con un nuovo business o alle nuove startup.

Inoltre, all'interno del portale è possibile dare visibilità al proprio dominio compilando il form di adesione alla campagna.

Un'altra importante opportunità messa a disposizione da Registro.it è la possibilità di partecipare a un corso in Web Marketing che si terrà a Pisa nella primavera del 2016.