Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Imu, Irpef e Iva: la calda estate delle tasse

  1. Home
  2. What's next
  3. Imu, Irpef e Iva: la calda estate delle tasse

Dal 16 giugno inizia un lungo tour de force tra scadenze fiscali e presentazioni. Ecco tutte le date da cerchiare sul calendario per imprenditori e commercianti.

Tra Imu e Tasi, Irpef e Iva, 730 e 770 c'è il rischio di confondersi. Inizia così la lunga estate tra tasse e presentazioni dei modelli fiscali, che non riguarda soltanto le famiglie ma anche gli imprenditori e i commercianti che dovranno fare i conti con le tanto temute scadenze. Ecco, allora, tutte le date utili da giugno a settembre.

 

IRPEF, IRES, IRAP, IVA, CEDOLARE SECCA

Si comincia con il pagamento delle imposte risultanti dalla presentazione del modello Unico con versamenti a saldo e in acconto di Irpef, Ires, Irap, relative addizionali, cedolare secca e saldo Iva: la scadenza è fissata al 16 giugno. Sono esclusi i soggetti interessati dagli studi di settore per i quali è prevista la proroga fino a lunedì 6 luglio. Potranno beneficiare del rinvio anche i soggetti che adottano il regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità.

Il termine non interessa i dipendenti e i pensionati che compilano il modello 730: il versamento viene effettuato dal sostituto d'imposta con trattenute sullo stipendio o sulla pensione.

 

Per approfondire leggi: Partite Iva: prorogata la scadenza per il pagamento delle imposte

 

IMU E TASI

Anche il pagamento della prima rata di acconto del 50% di Imu e Tasi va effettuato entro il 16 giugno. Il versamento si effettua con il modello F24 o con bollettino postale. Aliquote e detrazioni sono determinate da ogni singolo comune.

 

Per appofondire leggi: Imu e Tasi: al via il "Tax Day" anche per le imprese 

 

DIRITTO ANNUALE CAMERA DI COMMERCIO

Gli iscritti ai registri presenti nelle Camere di Commercio sono tenuti al versamento del diritto annuale tramite il modello F24 entro martedì 16 giugno.

 

CONTRIBUTI INPS

Ancora entro il 16 giugno 2015 artigiani, commercianti e familiari collaboratori devono versare il primo acconto 2015 dei contribuiti Inps dovuti sul reddito minimale, calcolati sul reddito dichiarato l'anno precedente

 

RIVALUTAZIONE TERRENI

Il termine ultimo per versare la prima rata per rivalutare le partecipazioni e i terreni posseduti al 1° gennaio 2015 è stato fissato il 30 giugno 2015.

 

PRESENTAZIONE MODELLO UNICO SU CARTA

La presentazione del modello Unico su carta agli uffici postali, valido solamente per i pochi casi che prevedono ancora questa modalità, deve essere effettuata entro il 30 giugno 2015.

 

DICHIARAZIONE IMU E TASI

La scadenza per la presentazione della dichiarazione annuale di Tasi e Imu, riguarda solamente i casi di “inizio possesso” o di variazioni rispetto all'anno precedente è al 30 giugno 2015.

 

PRESENTAZIONE MODELLO 730

La presentazione del modello 730, sia precompilato che ordinario, al Caf deve essere effettuato entro il 7 luglio 2015. L'invio può avvenire autonomamente, tramite un intermediario abilitato come il dottore commercialista oppure attraverso il sostituto d'imposta che ha dichiarato di prestare assistenza fiscale.

 

Leggi anche: Modello 730 precompilato: dall'1 maggio la seconda fase 

 

PAGAMENTO IMPOSTE MAGGIORATE

La proroga per il pagamento delle imposte risultanti dal modello Unico 2015, con una maggiorazione dello 0,40% a partire dal 17 giugno, è fissato al 16 luglio 2015.

 

PRESENTAZIONE MODELLO 770

La presentazione telematica del modello 770 relativo alla dichiarazione dei sostituti d'imposta in merito all'anno di imposta 2014 va effettuata entro il 31 luglio 2015.

 

INVIO TELEMATICO MODELLI

La scadenza dell’invio telematico del modello Unico, dell'Irap e dell'eventuale Iva separata è prevista per il 30 settembre 2015.