Sorgenia
cerca
Accedi accedi

“Energia su misura”: aiutare le pmi del tessile a tagliare la bolletta

  1. Home
  2. Smart energy
  3. “Energia su misura”: aiutare le pmi del tessile a tagliare la bolletta

Partita la campagna di Enea ed EURATEX dedicata alle piccole imprese manifatturiere. De Sabbata: “Incoraggiamo le aziende a sistematizzare gli interventi per l’efficienza energetica”

“Energia-su-misura è una campagna di comunicazione partita dalla conclusione di due progetti europei per le piccole imprese: Sesec e Artisan, che riguardano la promozione dell’efficienza energetica nell’industria tessile”. Piero De Sabbata, responsabile del dipartimento UTT-PMI di Enea, racconta a Energie Sensibili l’iniziativa che vede l’Agenzia nazionale affiancare EURATEX, la Confederazione europea dell’industria tessile e abbigliamento.

Si tratta di un ciclo di appuntamenti che interesseranno le pmi del manufatturiero, comparto tessile e abbigliamento, di vari Stati europei (Italia, Bulgaria, Romania, Lituania e Portogallo) fino al 2017: Energia-su-misura avrà infatti l’obiettivo di promuovere comportamenti virtuosi da parte delle aziende sul tema dell’efficienza energetica, incoraggiare best practice, far circolare informazioni, raccontare case history sulla gestione dei consumi in relazione ai cicli della produzione. “La campagna nasce sui risultati di Sesec e Artisan – spiega De Sabbata – Il primo è un progetto di raccolta dati, definizione di benchmark e sviluppo di strumenti informatici per le pmi al fine di migliorare la gestione del fabbisogno elettrico; il secondo ha un target più ambizioso, che è quello di portare il costo dell’energia all’interno dei processi decisionali aziendali. Il tema è di grande interesse per chi opera nel tessile, un settore particolarmente energivoro: per certe aziende la bolletta elettrica è una voce molto importante”.

Per il 2014 sono già in calendario 14 eventi in tutta Europa, di cui otto in Italia. “Ma se ne aggiungeranno senz’altro di nuovi – commenta il Responsabile di Enea – Da parte delle piccole imprese abbiamo riscontrato un grande interesse, soprattutto il desiderio di andare al di là di interventi spot e promuovere invece un approccio sistematico al discorso dell’efficienza energetica”.

Il primo incontro il 5 marzo a Prato. “Abbiamo avuto la possibilità di capire meglio le difficoltà delle pmi: uno dei presenti, la cui bolletta elettrica rappresenta oltre il 20% del fatturato, ci ha raccontato che aveva pensato di utilizzare i vapori di scarto di alcune lavorazioni per riscaldare l’acqua per altre lavorazioni. Questo è spesso l’approccio di aziende piccole: non avendo personale specializzato fanno dell’inventiva e del fai-da-te un punto di forza. Va bene ma serve andare oltre e pensare di coordinare più interventi”.

Dopo Prato, l’11 marzo imprese ed EURATEX si incontreranno a Schio (VI). Altri appuntamenti: il 14 marzo a Busto Arsizio, il 19 marzo a Como e il 3 aprile a Carpi (MO). Il calendario 2014 è disponibile online.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.