Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Energia dal mare, tecniche e prototipi in mostra a Roma

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Energia dal mare, tecniche e prototipi in mostra a Roma

Dal 4 al 7 novembre l’istituto Insean-Cnr ospiterà il meeting internazionale del progetto europeo Marinet: trasformare gli oceani in una fonte di elettricità

Si danno appuntamento a Roma per il 4 novembre i tecnici e i ricercatori impegnati nel progetto europeo Marinet, iniziativa co-finanziata dall’Ue nell’ambito del VII programma quadro per lo studio delle tecnologie di produzione dell’energia pulita dal mare. Il meeting internazionale è organizzato dal Centro di ricerca navale e marina Insean-Cnr della Capitale: in programma un tour degli impianti sperimentali per il test di prototipi in scala e incontri divulgativi per spiegare a che punto è la ricerca per produrre ed estrarre energia dagli oceani.

 

Marinet è stato lanciato nel 2011 e fino al 2015 coinvolgerà 29 Paesi di 12 Stati del mondo; per l’Italia partecipano le università di Firenze e della Tuscia e il Cnr attraverso l’Istituto Insean. Con un budget complessivo di 12 milioni di euro, di cui 9 finanziati da Bruxelles, il progetto offre un aiuto concreto in stile open source alle piccole e medie imprese impegnate nell’attività di R&D per l’estrazione dell’energia dal mare. “Grazie a Marinet le pmi possono eseguire studi e sperimentazioni a costo zero presso impianti all’avanguardia come il nostro – spiega il responsabile per l’Insean del progetto, Francesco Salvatore – il know-how sviluppato viene poi messo in rete e diventa patrimonio di tutti”.

 

Per un Pianeta ricco di acqua come la Terra la produzione dell’energia da fonte marina è una risorsa preziosa e dal potenziale enorme. Secondo dati Carbon Trust del 2006 un quinto dell’attuale fabbisogno di elettricità del Regno Unito potrebbe essere soddisfatto sfruttando solo energia marina. Per questo il direttore dell’Insean-Cnr Emilio Fortunato Campana ha parlato di un settore “di importanza strategica” per il quale però ancora non esiste una prassi condivisa. “Onde, maree, correnti: a differenza di altri campi delle energie rinnovabili, come l’eolico dove si sono consolidati precisi sistemi di generazione dell’energia, nell’ambito dell’estrazione dal mare ci sono 100 idee e soluzioni diverse, prototipi con forme e principi di funzionamento differenti. Dal punto di vista della ricerca siamo ancora in una fase di ‘corsa all’oro’ per trovare quale sia la soluzione migliore”.

 

L’apertura dei lavori è prevista per lunedì 4 novembre. Il pomeriggio del 5 novembre sarà dedicato al tour dei due bacini rettilinei dell’Insean, dove avverranno gli esperimenti sui prototipi di generatori. Il 6 e 7 novembre infine sono in programma incontri divulgativi sulle altre attività sperimentali svolte presso le strutture partner di Marinet.