Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Confcommercio premia il cambiamento nelle imprese

  1. Home
  2. What's next
  3. Confcommercio premia il cambiamento nelle imprese

Giunto alla settima edizione, il concorso nazionale punta sulle idee che rivoluzionano i modelli organizzativi e di business all'interno di aziende e startup

C'è tempo fino alle 12:00 del 20 aprile per inviare le candidature al Premio Nazionale per l'Innovazione dei Servizi, organizzato da Confcommercio e giunto alla sua settima edizione. L'iniziativa, che rientra nel “Premio dei Premi” (istituito con decreto governativo nel 2008) si focalizza ogni anno su progetti del settore terziario destinati al cambiamento dei modelli organizzativi e di business all'interno delle aziende. La parola d'ordine è “disruption innovation”: un tipo di innovazione che rivoluzioni un mercato o un settore già esistente, cambiandone le regole a partire da una situazione esistente.

 

INNOVARE LA NATURA DELL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

L'oggetto delle iniziative da presentare si riferisce alla natura stessa dei servizi offerti dalla imprese: un modo di innovare “non misurabile da analisi di laboratorio - come spiega Giovanni Catalano, del Settore Politiche per lo Sviluppo di Confcommercio – per questo si intende non incentivarlo economicamente, anche perché è difficilmente misurabile dal punto di vista scientifico. Ma esiste ed è fondamentale nel commercio”. La premiazione consiste infatti in una serie di onorificenze per ogni tipo di categoria prevista dal concorso: due per l' “Innovazione nel Commercio”, altri nella sezione “Innovazione nel Turismo”, un premio per “ICT nei Servizi” e infine uno per “Service Design dei Servizi”. A queste si aggiungono delle menzioni speciali, previste dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 aprile 2008, assegnato dalla giuria presieduta dal prof. Enzo Rullani, presidente del centro di ricerca Tedis sulle imprese e distretti industriali presso la Venice International Uyniversity. Nelle sei edizioni precedenti ci sono state complessivamente 500 candidature presentate, con progetti nei settori più disparati da parte di imprese e startup innovatice: dalla ricettività alberghiera all'offerta dei servizi delle farmacie.

 

IMPRESE E STARTUP

I partecipanti possono essere imprese italiane di qualsiasi tipo e dimensione, startup comprese, con progetti che tocchino ambiti innovativi sia per quanto riguarda i prodotti che per i servizi; particolare attenzione nell'edizione di quest'anno alle tematiche inerenti a Expo 2015.

Il bando prevede inoltre che il premio sia assegnato dal Presidente della Repubblica in occasione della Giornata Nazionale dell'Innovazione che si terrà a giugno al Quirinale.

 

COME PARTECIPARE

Le candidature vanno presentate per via telematica, tramite l'applicazione disponibile sul portale web dedicato, per poi essere valutate dalla giuria in base a determinati requisiti: innanzitutto la qualità dell'innovazione e le relative ricadute che questa può portare al contesto in cui viene applicata; la sostenibilità del modello di business proposto, insieme alla sua affidabilità e credibilità, con attenzione alla rilevanza strategica delle tecnologie impiegate; il grado di innovazione delle metodologie di progettazione impiegate e la loro coerenza con le dinamiche del Service Design o Service Science Management and Engineering; infine la completezza della documentazione inerente al progetto. Per maggiori informazioni e dettagli potete consultare il Regolamento Generale