Sorgenia
cerca
Accedi accedi

A un passo dalle smart grid

  1. Home
  2. Smart energy
  3. A un passo dalle smart grid

La gestione intelligente di consumo e accumulo per abbattere il costo dell’energia. Ecco perché saranno gli utenti a completare la transizione energetica

Pochi mesi fa, insieme a quattro ingegneri, ricercatori e professionisti del settore energetico, abbiamo deciso di abbandonare i nostri rispettivi lavori e fondare Elemize Technologies, una startup innovativa nel settore delle smart grid. Da allora abbiamo investito tutto ciò che avevamo per realizzare il sogno di diventare padroni del nostro destino professionale. La sfida è fornire sistemi di gestione intelligente dell’energia che forniscano benefici immediati in termini di riduzione della bolletta. Tanto immediati ed evidenti che saranno gli stessi consumatori, più che gestori e fornitori, a portarci verso il nuovo mercato dell’energia.

 

UNA STARTUP PER LE SMART GRID

Per prendere una decisione così delicata come creare un’impresa dal nulla, servono due cose fondamentali: un’opportunità concreta e un team motivato e in grado di perseguirla. Sulla seconda sono stato particolarmente fortunato perché, poco dopo aver parlato di questa idea con Luigi Fierimonte che conoscevo da tanti anni ed esperto come me del settore, ho conosciuto quasi per caso Marco Molica Colella, Riccardo Gori e Alberto Saggio: onestamente, non potrei immaginare un team migliore per complementarietà, professionalità e motivazione. Siamo soci che hanno fiducia l’uno nell’altro e che condividono gli stessi valori.

 

LA GESTIONE SMART DELL’ENERGIA

L’opportunità è altrettanto importante e riguarda la gestione intelligente dell’energia distribuita. In un contesto dove, lato produzione, le rinnovabili sono già il mainstream e, lato consumo, non si può puntare ad una crescita dei volumi (nonostante l’avvento delle auto elettriche), l’industria energetica si deve preparare ad affrontare un ultimo cambiamento epocale, che annienterà i modelli di business ben conosciuti e applicati in passato e che stravolgerà completamente il ruolo del “fornitore di energia”: il cambiamento verso l’energia intelligente.

Questa “piccola rivoluzione industriale” servirà a garantirci non solo un ambiente più sostenibile grazie all’integrazione di quantità sempre maggiori di energia solare ed eolica, ma anche un modello economico meno “accentrato”. È la cosiddetta generazione distribuita: imprese e famiglie diventano non solo consumatori, ma anche produttori di energia. Si trasformano, per usare una parola utilizzata dagli analisti del settore, “prosumer”. Il valore aggiunto della produzione di energia si “democratizza” e non è più solamente nelle mani di pochissime grandi aziende.

 

LE PROSSIME SFIDE

La sfida dei prossimi 12 – 18 mesi del settore delle smart grid che Elemize Technologies ha voluto cogliere, è di passare da una mentalità di “technology push” a una “demand pull”. Crediamo che saranno gli stessi prosumer a volere questo cambiamento: solo in questo modo la transizione energetica potrà ottenere il suo pieno compimento. Per fare questo, il cliente finale deve avere un impatto immediato e positivo dalla gestione intelligente dell’energia nella sua casa o impresa, attraverso una riduzione del costo delle utenze. Questa riduzione oggi è possibile, grazie alla diffusione di sistemi di accumulo e carichi programmabili che consentono la modifica in tempo reale del profilo di interazione dell’utente con la rete.

Tale modifica sta assumendo e assumerà sempre più rilevanza in quanto:

  1. La remunerazione dell’energia immessa in rete, anche da parte degli impianti non programmabili, è sempre meno costante. Stanno sparendo i meccanismi di “feed-in tariffs”, con l’obiettivo di portare le tecnologie a fonti rinnovabili a condizioni simili a quelle applicate per le altre fonti. Immettere l’energia durante le ore in cui si verifica un eccesso di produzione potrà addirittura essere pagato dal proprietario dell’impianto, attraverso i prezzi negativi sul mercato all’ingrosso.
  2. Il costo dell’energia prelevata riflette sempre di più il costo di produzione di ciascun momento. L’obiettivo, posto anche dalla Commissione Europea, è quello di promuovere l’efficienza energetica e l’appiattimento delle curve di carico, al netto della produzione degli impianti non programmabili.
  3. Ci sarà la possibilità per i prosumer di partecipare a tutti i mercati dell’energia, magari in forma aggregata, al fine di aumentare la liquidità, favorendo la concorrenza di mercato tra le varie fonti di produzione.
  4. Avverrà una liberalizzazione degli scambi di energia tra vari utenti all’interno di “micro-reti” (ovvero Sistemi Efficienti di Utenza con più di un unico consumatore) per promuovere la diffusione di impianti di produzione distribuiti aumentandone la convenienza.

 

LA GESTIONE INTELLIGENTE DEI PROSUMER

Questi fattori fanno sì che il “trading” di energia post-contatore sia potenzialmente molto più remunerativo di quello tradizionale fatto sui vari mercati dell’energia. La decisione su quando scambiare l’energia con la rete, o con i propri vicini di casa, comporta una variazione del costo dell’energia di gran lunga maggiore rispetto ai margini ottenibili sul Mercato Infragiornaliero. La vera differenza rispetto al business attuale, è che un trading così capillare può essere gestito solo attraverso piattaforme software il più possibile flessibili e intelligenti, che siano in grado di ottimizzare la gestione energetica di più aggregati di utenze situate dietro contatori unici, ciascuna con esigenze specifiche di consumo, capacità di produzione e di stoccaggio.

In questo contesto, la missione di Elemize Technologies è di favorire la transizione energetica verso l’energia pulita e distribuita, massimizzando il rendimento degli investimenti energia solare, auto elettriche, sistemi di accumulo e elettrodomestici intelligenti. Per farlo, abbiamo sviluppato algoritmi e software che sfruttano la cosiddetta intelligenza artificiale per imparare e quindi adattarsi alle abitudini di consumo dell’utente finale e attuare in tempo reale la strategia di consumo che massimizza il vantaggio in bolletta, senza nemmeno che il cliente se ne accorga. Il prosumer otterrà inoltre suggerimenti su come migliorare le proprie abitudini di consumo, ottenendo premi economici al raggiungimento di determinati obiettivi di efficienza monitorabili in tempo reale tramite la nostra App.

 

ENERGIA A COSTO ZERO

Oggi, installando il nostro dispositivo, è già possibile raddoppiare il vantaggio economico di un qualsiasi sistema di accumulo post-contatore. Ma questo è solo l’inizio: la vera svolta si avrà in seguito ad una ulteriore e importante fase di liberalizzazione del mercato elettrico, in particolare dal punto di vista dell’aggregazione e della partecipazione di tutte le fonti ai diversi mercati. A quel punto, con sufficiente capacità di produzione e di flessibilità dei consumi, il prosumer potrà davvero ridurre o eliminare i suoi costi energetici.

A soli tre mesi dalla costituzione, la nostra startup ha già ricevuto l’interesse dei maggiori gruppi energetici in Italia e chiuso un primo “round” di investimento da mezzo milione di euro. Lo sforzo è stato già molto e siamo consapevoli di essere solo all’inizio, poiché la nostra ambizione è di riuscire ad arrivare a tutte le case e imprese che abbiano capacità di flessibilità lato consumi elettrici (sistemi di accumulo, veicoli elettrici, utenze programmabili e altro ancora), partendo dall’Italia e puntando sul Nord Europa e Stati Uniti.

 

Niccolò Teodori
CEO
Elemize Technologies