Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Un diario di bordo online per gli “analogico-digitali”

  1. Home
  2. My generation
  3. Un diario di bordo online per gli “analogico-digitali”

Sei anni fa Sorgenia inaugurava uno dei primi spazi italiani in rete di brand journalism. Oggi quell’esperimento si rinnova, nasce SorgeniaUp

Your Next Energy. Sorgenia è qui, in queste tre parole. Non a caso, rappresentano il payoff dell’azienda. Sono tre parole fondamentali: riescono a raccontare con straordinaria sintesi il nostro lavoro e le nostre ambizioni.

Energy è il nostro core, quello che facciamo, il servizio che offriamo. Dietro “Next” c’è tutta la portata rivoluzionaria di un fornitore che ha puntato sulle tecnologie digitali, che offre soluzioni innovative e che a tutte le persone che la scelgono fornisce energia da fonti rinnovabili.

La parola che più mi affascina, però, è “Your”. La tua. Tua. C’è racchiuso in queste quattro lettere il vero motore del nostro operato: la passione per la persona. Il nostro lavoro è solo per il cliente. Soddisfarlo, aiutarlo, coinvolgerlo sono i motivi che ci spingono ogni giorno a migliorarci. “Il cliente al centro” è il concetto che guida praticamente tutte le nostre scelte.

Il cliente al centro dei servizi che offriamo, della volontà di operare su un canale di vendita, quello digitale, incredibilmente agile e veloce, e che soprattutto lascia al cliente, appunto, la scelta di utilizzarlo. Il cliente al centro di tutti i nostri sforzi. Anche e soprattutto quelli di comunicazione. SorgeniaUp, questo nuovo spazio digitale che Sorgenia mette a disposizione non solo di chi ci ha già scelto, ma di chiunque abbia la curiosità di scoprirlo, è il risultato di questi sforzi.

Che cos’è SorgeniaUp? È il nuovo magazine di Sorgenia. Vuole essere una sorta di diario di bordo online. Quello delle generazioni che potremmo definire “analogico-digitali”. Quelle, cioè, nate prima o agli albori della rivoluzione digitale tuttora in corso, ma che dentro quella rivoluzione ci sono cresciute, cambiando per sempre abitudini e stili di vita.

Siamo in tanti, ci hanno chiamato in molti modi: Generazione Y, Mtv Generation, Net Generation. A differenza di gran parte dei nostri padri e dei nostri zii, facciamo tutto (o quasi) con un’app. A differenza dei nostri figli e dei nostri nipoti, abbiamo ascoltato musica attraverso una musicassetta o un cd. Siamo cresciuti a pane e innovazione, ma abbiamo ben chiara la realtà intorno a noi. Abbiamo un debole per le nuove tecnologie, ma non resistiamo al fascino del retrò. Crediamo nell’uso razionale delle risorse e nel consumo intelligente dell’energia. Sappiamo che le nostre scelte scrivono il nostro presente e il nostro futuro, compreso quello del pianeta che abitiamo.

Un nuovo magazine, dunque. Chi ci segue da un po’ sa che SorgeniaUp ha un antenato, digitale anch’esso: Energie Sensibili. Sorgenia infatti fu, ormai sei anni fa, una delle prime aziende italiane a mettere in piedi un progetto di brand journalism: informazione e contenuti di qualità a servizio di clienti e non.

Oggi quello spazio si rinnova, così come si è rinnovata la nostra azienda. I valori di fondo sono in parte gli stessi che abbiamo affrontato nel nostro primo magazine e che continueremo a trattare anche qui: l’innovazione, la sostenibilità, l’uso intelligente dell’energia, il risparmio energetico.

Ma si sono innovate le grammatiche del racconto, il taglio di gran parte dei contenuti, le modalità di creazione degli stessi. Abbiamo aggiunto un riferimento diretto alla “cultura pop” della generazione “anaolgico-digitale”. Declineremo, quando possibile, i nuovi contenuti secondo il concetto chiave di scelta, che indica il modo di vivere l’energia che intendiamo promuovere. Cambiamenti che avevamo già recentemente introdotto nella gestione di Energie Sensibili, ma che in SorgeniaUp trovano il loro compimento.

Insomma, una rivoluzione nel solco della continuità. Non a caso, abbiamo scelto di lasciare a disposizione anche in questa piattaforma gran parte delle storie che abbiamo raccontato nella precedente (come i #MiaImpresa, solo per fare un esempio, con cui in passato abbiamo dato voce a imprese, artigiani e innovatori italiani). Nei prossimi mesi introdurremo altri filoni editoriali, di cui potete avere un’anticipazione già da questo numero zero che state leggendo. Speriamo vi possano piacere, e perché no entusiasmare, tanto quanto ci piace ed entusiasma e realizzarli per voi.