Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Tecnologia al servizio dell'impresa: 400 milioni per le pmi che innovano

  1. Home
  2. What's next
  3. Tecnologia al servizio dell'impresa: 400 milioni per le pmi che innovano

Due interventi rispettivamente da 150 e 250 milioni di euro per aiutare le aziende che vogliono investire in nuovi prodotti processi produttivi

Con un budget di 400 milioni di euro suddiviso in due bandi, rispettivamente da 150 e 250 milioni, il Ministero dello Sviluppo economico ha lanciato una doppia iniziativa a favore delle pmi che vogliono investire in innovazione. Gli interventi si chiamano "Agenda digitale" e "Industria sostenibile" e si inseriscono nel quadro del Fondo per la crescita sostenibile avviato nel mese di ottobre 2014.

Beneficiarie dei finanziamenti sono le imprese, che possono richiedere lo stanziamento a sostegno di attività di rinnovo dei processi di produzione e per il lancio di nuovi prodotti. Fondamentale l'elevato contenuto tecnologico delle attività: i progetti infatti devono avere un costo compreso tra i 5 e i 40 milioni di euro e riguardare specifici ambiti, indicati dal Mise. 

Il Fondo per la crescita sostenibile ha già riscosso un discreto successo tra le imprese. La prima tranche di finanziamenti, per un valore di 300 milioni di euro, si è esaurita in meno di due giorni. Al bando hanno partecipato 271 aziende, che hanno presentato progetti di innovazione tecnologica per 525 milioni di euro.

Leggi anche: Fondo Crescita e Horizon 2020, il bando Mise

 

250 MILIONI ALL'INDUSTRIA SOSTENIBILE

Il bando per l'industria sostenibile è finanziato con 250 milioni di euro.  I progetti ammessi a finanziamento devono riguardare tecnologie abilitanti fondamentali come la micro e nanoelettronica, la fotonica, la realizzazione di materiali avanzati, la biotecnologia industriale e la messa a punto di sistemi avanzati di produzione. Ammessi al bando anche i progetti di rinnovo dei processi e degli impianti industriali e nei settori  trasporti, aerospazio, TLC, tecnologie energetiche, costruzioni eco-sostenibili e tecnologie ambientali.

 

150 MILIONI ALL'AGENDA DIGITALE

Altri 150 milioni di euro sono stanziati per i progetti che riguardano i temi dell'Agenda digitale italiana: dalla cultura all'inclusione sociale, dalla sicurezza all'energia e alla mobilità.