Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Startup e turismo: quando la vacanza è social

  1. Home
  2. What's next
  3. Startup e turismo: quando la vacanza è social

Negli ultimi 4 anni c'è stata una crescita di iniziative e idee per declinare il soggiorno in Italia in un'esperienza sempre più specializzata a seconda dei target

 Il turismo in Italia è una delle attività economiche più importanti e trasversali del settore terziario, caratterizzato da una domanda stabile e variegata che il nostro paese riesce a soddisfare “naturalmente”, grazie ad un patrimonio artistico, culturale e naturale unico. Negli ultimi anni la domanda e i target relativi al turismo hanno conosciuto un processo di segmentazione crescente, andando a coprire nicchie di settori sempre più specifiche. È una continua riscoperta di percorsi eno-gastronomici, culturali, eco sostenibili, sportivi, spesso nati su iniziative della singole comunità o delle stesse strutture ricettive.

Un mercato, il turismo italiano, che non sembra mai saturo e proprio per questo offre tantissime possibilità a chi ha un'idea originale e voglia di svilupparla. Non è un caso che negli 4-5 anni c'è stato uno sviluppo interessante delle startup in questo settore, ognuna con un'offerta e un approccio differente alle dinamiche relative al viaggio, al pernottamento e più in generale all'esperienza stessa che rappresenta un luogo da visitare.

 

APP E MAPPE PERSONALIZZATE

Ade esempio sulla promozione del territorio si basa la mission di Map2app, uno strumento che permette agli utenti di creare in modo semplice delle app personalizzate con mappe multimediali di una determinata zona, itinerario, punto di interesse o eventi. Nata nel 2012 a Bologna, da un'idea di Pietro Ferraris e Michele Orsi in breve tempo Map2app si è diffuso come strumento intuitivo e dinamico tra info point turistici, tour operator e portali web in oltre 20 nazioni, arrivando a 500 app create. La soluzione delle mappe personalizzate generabili da chiunque, senza dover essere esperti di codici e programmazione è piaciuta molto all'estero, tanto da far acquistare la giovane società dal gruppo svizzero Bravo Fly lo scorso 9 febbraio.

 

 

Leggi anche: Valorizzare e curare il territorio, la storia dell'Antica Masseria Brancati

 

GESTIONE, PROMOZIONE E DISTRIBUZIONE

Giusto un anno prima, nel 2011 nasceva Localler, la prima piattaforma in Europa che unisce in un solo punto d'accesso gestione, promozione e distribuzione di prodotti turistici di ogni tipo, dall'alloggio a tour guidati, fino noleggio. Ideata da Giulia Nidasio e Gianpaolo Vairo due giovani italiani a Barcellona, il portale si rivolge ai professionisti del turismo permettendo loro di gestire in modo più centralizzato e dinamico il proprio prodotto, che sia un albergo, uno stabilimento balneare o un'associazione per la promozione del territorio. Grazie ad un sistema innovativo di Customer Relationship Management, Localler permette anche di registrare i dati personali dei clienti e utilizzarli per campagne di marketing targetizzate e tarate su un certo tipo di clientela.

 

Per approfondire: Turismo sostenibile, il business per piccole e medie imprese

 

IN TOUR NELL'ITALIA CHE NON TI ASPETTI

Per chi vuole un'esperienza lontana dagli stereotipi turistici, può scegliere il portale Find your Italy, una piattaforma di tour operator che promuove una conoscenza e una fruizione del territorio più autentica possibile, promuovendo l'Italia meno conosciuta, le rotte meno battute, ma non per questo meno interessanti. Rispetto per l'ambiente e contatto con la comunità che si va a visitare sono le caratteristiche principali promosse da Find your Italy, startup innovativa dallo scorso maggio, attraverso la collaborazione con strutture ricettive sostenibili e con i “buddy”: collaboratori con esperienza nel turismo o dalla particolare conoscenze del territorio e delle sue attrattive, che aiutano il cliente ad organizzare il suo itinerario.