Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Spesa Sospesa, la solidarietà circolare sbarca a Milano

  1. Home
  2. My generation
  3. Spesa Sospesa, la solidarietà circolare sbarca a Milano

Il progetto, a Milano in collaborazione con Terre Des Hommes, unisce l’aiuto alle persone bisognose con la lotta allo spreco alimentare. Distribuiti finora 160mila euro in 10 città, per 30,5 tonnellate di cibo consegnato

SpesaSospesa.org allarga il proprio raggio d’azione e arriva fino a Milano, in collaborazione con fondazione Terre Des Hommes Italia e con il Banco Alimentare della Lombardia. Il progetto di solidarietà circolare, partito durante il lockdown causato dall’emergenza Covid-19, è già stato attivato in 10 città, tra le quali Napoli, Catanzaro, Perugia, Alessandria e Afragola, dove aziende, Comuni e associazioni no profit hanno avviato una collaborazione per raccogliere e distribuire generi alimentari a chi ne ha bisogno, sostenendo nel contempo le aziende del settore e combattendo lo spreco alimentare.
Nei Comuni dove è attiva, SpesaSospesa.Org ha distribuito circa 160mila euro, per 30,5 tonnellate di cibo consegnato, il 55% venduto e il 45% donato attraverso la piattaforma blockchain Regusto, che assicura la massima trasparenza di ogni transazione. Oltre agli alimenti, attraverso Spesa Sospesa sono stati consegnati anche - tra vendite e donazioni - 15mila prodotti per l’igiene personale, la casa e l’infanzia, grazie anche alla recente collaborazione con Henkel.
A spiegare le motivazioni che hanno spinto Terre des Hommes ad aderire al progetto è durante la conferenza stampa di presentazione Paolo Ferrara, direttore generale della branch italiana della fondazione: “Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di SpesaSospesa.org, che ci permette di allargare il bacino delle famiglie beneficiarie dei nostri aiuti alimentari - spiega - Purtroppo la crisi economica è destinata a durare e la povertà si va estendendo, specie tra le famiglie con più bambini a carico, anche in quello che una volta era il prospero Nord. Per questo abbiamo chiesto alle aziende di donare soldi per acquistare spese e organizzato squadre di volontari per recapitarle. Abbiamo continuato a lavorare per fare rete sul nostro territorio e, coinvolgendo anche Banco Alimentare della Lombardia, abbiamo permesso che SpesaSospesa.org e il suo modello di solidarietà che riteniamo particolarmente virtuoso arrivasse anche a Milano. E ora abbiamo iniziato a ragionare sui prossimi passi, e insieme siamo riusciti ad aggregare una risposta che non guardi soltanto nell’immediato, ma che sia sostenibile, innovativa e trasparente per integrare il sistema di aiuti alimentari di Milano: una città - conclude Ferrara - che sa guardare all’innovazione e al futuro”.

L'IDEA INIZIALE: L'ATTO DI DONARE È IMPORTANTE IN SÉ

Tra gli ideatori di SpesaSospesa.Org c’è Francesco Lasaponara, vicepresidente del comitato Lab00: “Lab00 nasce per mettere a disposizione le nostre risorse a favore delle persone più fragili - spiega - Ci chiamiamo così perché 00 ricorda il simbolo della farina, ma accostati i due zero rappresentano il simbolo dell’infinito, oltre che ricordare gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite al 2030 che riguardano il consumo e la produzione responsabile. Al momento abbiamo raccolto più di 500mila euro, e al progetto Milano consegnamo i primo 104mila euro”. E Serena Rossi, attrice e volto noto della tv, tra i primi sostenitori di SpesaSospesa, ci tiene a sottolineare che “Inaugurare la collaborazione con il comune di Milano, Terre Des Hommes e Banco Alimentare è un traguardo importante”, il suo collega nei set e presidente di Lab00 Davide Devenuto ne ricostruisce la storia: “Il progetto è nato da una telefonata con Francesco Lasaponara e Marco Raspati in cui insieme abbiamo sentito il bisogno di fare qualcosa per fronteggiare l’emergenza. Il nostro - spiega - è un progetto di solidarietà circolare per ottimizzare le donazioni e fare il miglior uso possibile dei fondi raccolti. Compriamo le merci dalle aziende in difficoltà a prezzi vantaggiosi, aiutandole e aiutando le persone che hanno bisogno, e ora che i canali di vendita e distribuzione sono ripartiti siamo impegnati anche a ridurre lo spreco alimentare. Tutto questo con la collaborazione dei partner che abbiamo incontrato in questo percorso, dalle aziende alle istituzioni locali, che vogliamo ringraziare per la fiducia che ci hanno concesso. L’atto di donare è importante in sé - conclude Devenuto - c’è un ritorno in termini di affetto, di crescita e di cura nei confronti dell’ambiente”.

SPESASOSPESA.ORG A MILANO: FARE SOLIDARIETÀ IN MODO INNOVATIVO

“Grazie a questo progetto - aggiunge Marco Magnelli, direttore di Banco Alimentare della Lombardia, collegato dal centro logistico dell’associazione a Muggiò - saremo in grado di donare tanti prodotti che difficilmente recupereremmo come eccedenze alimentari ma che sono estremamente importanti per una sana e corretta alimentazione. Siamo molto contenti di essere parte di questa filiera di solidarietà. Un modello innovativo che mostra come l’unire le forze possa dare una risposta efficace al bisogno emergente. Condivisione, passione e aiuto concreto sono le parole chiave della partnership tra Profit, non Profit e Istituzioni Pubbliche in questo virtuoso progetto”.

A dare voce alle motivazioni del Comune di Milano è Gabriele Rabaiotti, assessore alle Politiche sociali, che sottolinea: “in questi mesi si è attivata una rete di supporto e affiancamento alle famiglie più fragili che ha potenziato quello che già Milano era in grado di fare. Una prassi virtuosa e consolidata a Milano, dove esiste un ricco tessuto di associazioni che operano sul territorio. La Fondazione Terre des Hommes e Banco Alimentare della Lombardia realizzano un servizio ai servizi, andando a sostenere le reti volontarie di distribuzione di alimenti il cui contributo è stato decisivo nel momento di maggiore difficoltà della città. Oggi ritorna l’importante iniziativa della spesa sospesa, a cui so che i milanesi aderiranno con entusiasmo anche nella nuova versione digitale”.

banco-alimentare.jpg

REGUSTO: IL MOTORE TECNOLOGICO

Sull’importanza dell’innovazione digitale anche nel campo della solidarietà insiste Marco Raspati, Ceo di Regusto: “Abbiamo sposato appieno l’iniziativa mettendo a disposizione la tecnologia e tutta l’esperienza maturata nella lotta allo spreco alimentare - afferma - La piattaforma Regusto è il cuore tecnologico di SpesaSospesa.org ed è la prima ad impiegare la tecnologia blockchain per la massima trasparenza e tracciabilità del prodotto, uno strumento che permette alla raccolta fondi di essere raccontata, per dare supporto a Comuni, aziende e strutture associative che garantiscono che i prodotti possano arrivare a destinazione, con l’obiettivo di garantire la sostenibilità del progetto nel medio e lungo periodo. La prospettiva per il futuro è quella di inserire nella piattaforma anche prodotti non food, come è già successo con Henkel” che ha, tra l’altro, sponsorizzato il progetto impegnandosi a far crescere la visibilità e la notorietà di questo importante progetto nei punti di vendita della grande distribuzione.

SORGENIA: 14MILA ADESIONI NELLA NOSTRA COMMUNITY

A sostenere il progetto dalla prima ora c’è Sorgenia, main partner dell’iniziativa, attorno alla quale ha coinvolto i dipendenti e la community dei propri clienti per trasformare l’energia utilizzata in cibo.
“Ormai sei mesi fa ci siamo innamorati di questa iniziativa, abbiamo creduto sin da subito in questo progetto inclusivo che porta beni essenziali a chi ne ha necessità, utilizzando la velocità e la trasparenza del digitale, in un perfetto esempio di tecnologia al servizio delle persone - commenta Marina Vecchio, responsabile di Sorgenia per SpesaSospesa.org - La grande partecipazione della nostra community, con più di 14mila adesioni, ci ha consentito di donare sinora l’equivalente di quanto spenderebbe in energia, in un mese, un paese di 35.000 abitanti. Molti nostri clienti e partner del settore agroalimentare hanno colto la grande opportunità di mercato rappresentata da questa iniziativa, vendendo i propri prodotti - anche a prezzo di costo - attraverso la piattaforma Regusto. Siamo di fronte a un progetto circolare, capace di coinvolgere tutti per dare un aiuto concreto a chi è in difficoltà, sia cittadini che le aziende del territorio. Per i nostri clienti non vogliamo essere più soltanto fornitori di energia, ma vogliamo metterci al loro fianco nei momenti di difficoltà. L’emergenza rimane ed è attuale, e sono ancora moltissime le aziende e le imprese in difficoltà”.

COME FUNZIONA SPESASOSPESA.ORG

Il modello adottato a Milano, come per quello umbro adottato mesi fa, sarà utilizzato anche nelle altre città che hanno aderito all’iniziativa: le donazioni in denaro saranno destinate all’acquisto di alimenti da parte di Terre des Hommes sulla base delle indicazioni che Banco Alimentare della Lombardia fornirà a seconda dei bisogni delle strutture caritative che sul territorio milanese sono impegnate in prima persona nell’aiuto alle famiglie in difficoltà.
Attraverso la piattaforma digitale no profit CharityStars, all’indirizzo www.charitystars.com/SpesaSospesa, è possibile effettuare donazioni libere in denaro, che serviranno ad acquistare i prodotti scontati messi a disposizione da imprese alimentari, catene di distribuzione e produttori locali. Le aziende stesse potranno donare prodotti, ad esempio quelli in eccedenza o in scadenza, dando in questo modo anche un contributo alla lotta allo spreco alimentare.
Le donazioni in denaro potranno essere fatte sia da privati sia da aziende: è il caso ad esempio di Sorgenia che, insieme ai clienti che aderiranno al progetto accettando di versare un piccolo contributo, destinerà l’equivalente della loro bolletta all’iniziativa di solidarietà.

I fondi raccolti saranno utilizzati per acquistare i prodotti messi a disposizione sulla piattaforma dalle aziende, che insieme a quelli donati verranno messi a disposizione delle amministrazioni locali e delle associazioni accreditate, che si occuperanno della loro distribuzione a chi ne ha bisogno. Per rendere totalmente trasparente il flusso delle donazioni e la loro gestione, sarà utilizzato un sistema di food sharing for charity basato sulla blockchain e messo a punto da Regusto: in questo modo tutto il processo sarà trasparente, dalla donazione all’acquisto dei prodotti, da ogni passaggio intermedio alla destinazione finale.

Scopri come funziona #SpesaSospesaItalia e come partecipare.