Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Sono tornata alla vita

  1. Home
  2. Life
  3. Sono tornata alla vita

Quando mi chiedevano ‘cosa pensi della tua vita?’, continuavo a piangere perché io una vita non ce l’avevo

Raccontare la propria storia non è mai facile, tanto meno lo è se si tratta di un passato che stai cercando di buttarti alle spalle. Così è per questa donna di origine turche, una infanzia piena di positività circondata dal benessere e dall'amore della propria famiglia in Turchia. 

La sua vita di donna adulta è, invece, tutta un'altra storia: un marito violento e maltrattante e due figli da proteggere. 

“Qui in Italia ho sofferto davvero molto – racconta - piangevo ogni notte perché avevo molta paura di lui. Di notte lui mi chiudeva in camera da letto. Io, a casa mia, non potevo nemmeno andare in bagno. Non avevo il diritto di leggere, di decidere come vestirmi, di avere dei soldi in tasca nonostante lavorassi insieme a lui e come lui”.

“Quando i miei figli sono cresciuti sono riuscita a liberarmi entrando qui a La Grande Casa scs Onlus. Ho impiegato due anni per riprendermi grazie al supporto delle psicologhe ed educatrici della Onlus. Abbiamo cominciato da zero e poi poco a poco sono riuscita a dirmi che ce la potevo fare da sola. Dopo essere uscita dalla comunità, sono andata a casa con i miei figli: voglio andare avanti, fare tante cose. Adesso riesco ad essere libera, ad urlare, a diferndermi anche.
Lui è colpevole, non io. Ora lo so”.