Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Solo un italiano su due conosce le agevolazioni dell’Ecobonus

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Solo un italiano su due conosce le agevolazioni dell’Ecobonus

Il sondaggio presentato in occasione degli Stati Generali dell’efficienza energetica: italiani poco informati sulle opportunità per risparmiare, chiedono semplificazione normativa e campagne di comunicazione

Solo sette italiani su dieci conoscono la possibilità di risparmiare sulla bolletta utilizzando gli elettrodomestici in determinate fasce orarie e addirittura il 54% ignora il meccanismo dell’Ecobonus e le detrazioni del 65% per la riqualificazione energetica. È il quadro descritto da un sondaggio di Veronafiere e presentato in occasione degli Stati Generali dell’efficienza energetica, organizzati a Verona nell’ambito di Smart Energy Expo e conclusi oggi.

Le opportunità offerte dalla normativa attuale per incentivare gli interventi di efficientamento sono ancora poco conosciute tra i famiglie e imprese, soprattutto tra i cittadini più giovani: secondo l’indagine meno della metà sa cosa sia il certificato di efficienza energetica oppure è in grado di individuare gli elettrodomestici più energivori. Infine pochi sanno che possono rivolgersi a un esperto per l’efficienza energetica: 3 intervistati su 4 hanno detto di cercare informazioni e risposte a eventuali problemi principalmente su Internet oppure chiedendo a parenti e amici.

 

GALLETTI: RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA VERSO EUROPA 20-20-20

Eppure il risparmio economico portato dalle soluzioni per tagliare i consumi di elettricità e gas è stimato intorno al 40% della spesa che sostengono oggi famiglie e imprese per pagare le bollette. Un risultato che, come ha ricordato nel suo discorso il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, può essere raggiunto solo attraverso gli investimenti in efficienza energetica a casa, in azienda e nella pubblica amministrazione. Galletti ha ricordato lo stanziamento di 350 milioni di euro a favore della riqualificazione energetica delle scuole, aggiungendo che “è fondamentale programmare oggi quello che faremo nei prossimi anni, per dare tempo alla filiera italiana di adeguarsi ai nuovi obiettivi che il nostro Paese prevede nei confronti dell’Europa in termini di riduzione di CO2, efficienza e fonti rinnovabili”.

 

3 ITALIANI SU 10 PRONTI A SPENDERE 500 EURO IN EFFICIENZA

Il sondaggio di Veronafiere ha evidenziato anche l’interesse di famiglie e imprese a investire per tagliare la bolletta. Il 60% degli italiani sarebbe favorevole a spendere fino a 100 euro per interventi di miglioramento dell’efficienza energetica e addirittura il 30% sarebbe disposto a spendere fino a 500 euro. Riguardo alle richieste, semplificazione normativa, formazione professionale e comunicazione sono considerati gli elementi più importanti dagli utenti intervistati, per diffondere la cultura dell’efficienza energetica.

 

Federica Ionta

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.