Sorgenia
cerca
Accedi accedi

“Porta i tuoi amici” story: le scelte di Giuseppe

  1. Home
  2. Smart energy
  3. “Porta i tuoi amici” story: le scelte di Giuseppe

Quando tuo figlio va a vivere da solo non puoi ostacolare la sua indipendenza, ma puoi fare sì che risparmi sulle bollette

Vi abbiamo raccontato la storia di un figlio e di sua madre, quella di due migliori amiche, quella di un suocero e sua nuora. Questa volta è arrivato il momento di parlarvi di un bellissimo rapporto, quello che lega un padre a un figlio. Un legane che si riveste di un nuovo significato quando il piccolo “spicca il volo”, acquisendo piano piano la sua indipendenza.

In questa puntata delle nostre “Porta i tuoi amici” stories il protagonista è Giuseppe, papà pugliese di Fasano, un piccolo comune in provincia di Brindisi. Giovanni (suo figlio) da poco vive da solo, per vivere la propria indipendenza da adulto. “Ma tanto mio figlio torna sempre a casa, perché il pranzo della mamma è sempre un successo”, come ci ha raccontato Giuseppe che ha consigliato a suo figlio di risparmiare sulla bolletta insieme a Sorgenia.

 

Caro Giuseppe, perché hai scelto tuo figlio per Porta i tuoi amici?

Ciao SorgeniaUp! Ho scelto di portare con me il sangue del mio sangue, mio figlio Giovanni. Ho sempre trovato l’offerta di Sorgenia molto conveniente e mi ha colpito, soprattutto, la trasparenza dei consumi che vengono elencati in bolletta. Allora ho deciso di convincere un po’ di persone a me vicine. Il primo è stato proprio mio figlio, quando ha deciso di andare a vivere da solo.

 

Scegli il momento che più caratterizza il vostro rapporto speciale.

Sicuramente quando mio figlio ha deciso di trasferirsi in un’altra casa, anche se a pochi km da mamma e papà. Più che un evento caratteristico, lo definirei il momento che ha identificato la crescita di Giovanni e l’evoluzione del nostro rapporto padre figlio. Quando ci ha comunicato la sua scelta ho capito che non era più il bambino che conoscevo, ma si stava trasformando, finalmente aggiungerei, nell’uomo che è ora.

 

Scegli un aspetto cui siete totalmente diversi e spiegaci il perché. 

Siamo assolutamente opposti nell’aspetto caratteriale. Io ho una personalità molto introversa. Giovanni, al contrario, è molto più espansivo.

 

Scegli una coppia di famosi che rappresenta il vostro rapporto.

Decisamente Ale e Franz. Non so se vi ricordate il loro sketch più famoso, quella della panchina. Ecco io sono decisamente Ale, molto sulle sue e che non vuole scocciature. Mio figlio Giovanni può vestire le parti di Franz, per tutte quelle volte che vuole assolutamente parlarmi di quello che gli è successo.

 

 

Scegli una cosa folle che vorresti fare con tuo figlio.

Bella domanda, non ci ho mai pensato. Mi piacerebbe fare qualcosa di molto avventuroso con lui, in qualche posto da sogno poco frequentato dai turisti. Sarebbe bello perdersi per un po’ nei meandri della Foresta Amazzonica.

 

Scegli una cosa che vorresti dire a Giovanni, sapendo che leggerà questa intervista.

Figlio mio, non cambiare mai e credi sempre in te stesso. Tanto ci vediamo a pranzo, come ogni santo giorno.

 

"Porta i tuoi amici story" è la rubrica che racconta le storie dei clienti Sorgenia che hanno aderito a Porta i tuoi amici. Restate sintonizzati, ne arriveranno delle altre. E saranno tante, dato il successo dell'iniziativa: quasi tremila attivazioni per un risparmio complessivo di oltre 180 mila euro.