Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Plastica: un settore in ripresa e sempre più sostenibile

  1. Home
  2. Life
  3. Plastica: un settore in ripresa e sempre più sostenibile

Un'industria da 283 miliardi l'anno, con un milione e mezzo di lavoratori e animata da iniziative e progetti a basso impatto ambientale

Dopo la flessione negativa del 2013, l'industria della plastica sta conoscendo una fase di ripresa. Lo confermano i dati Confindustria che a giugno attestano  una crescita del 2,2% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. 

Un settore importante, con 283 miliardi di euro di fatturato l'anno e animato da una serie di progetti che puntano a farne un business sempre più sostenibile, con grande attenzione ai prodotti da imballaggio, alla fase di riciclo delle materie plastiche, all'abbattimento di sprechi e costi. 

A Berlino, ad esempio, è attivo il primo supermercato a imballaggio zero che offre la possibilità di comprare prodotti "alla spina", senza usare confezioni, scatoloni o flaconi. In Italia lo stesso discorso è portato avanti dalla catena Negozio Leggero , nata sei anni fa a Torino per promuovere un consumo più responsabile ed ecologico. L'Italia, inoltre, è il secondo paese dell'Ue (dopo la Germania) per domanda di materie plastiche. 

Il packaging eco, invece, è l'idea brillante di 100% Campania, la rete che mette insieme aziende de settore per recuperare e riutilizzare materiali provenienti dalla raccolta differenziata , dando la possibilità di riutilizzare gli imballaggi di scarto per creare nuove confezioni. 

 

LEGGI LO SPECIALE DI ENERGIE SENSIBILI SULLA PLASTICA ED ECOLOGIA 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.