Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Ordina e si prende cura degli umani. Il futuro è robot!

  1. Home
  2. What's next
  3. Ordina e si prende cura degli umani. Il futuro è robot!

Dal Giappone arriva l’intelligenza artificiale da sogno, capace di sistemare casa e di assistere le persone

Se vi dicessimo che esiste un robot capace di ordinare casa e prendersi cura delle persone, sarebbe un sogno, vero? Bene. Questo desiderio diventa realtà grazie alla Preferred Networks, Inc. (PNF), una società giapponese specializzata in intelligenza artificiale.
La PFN ha sviluppato un robot da sogno, capace di sistemare casa e di assistere le persone. Incredibile non trovate? 

Ci siamo già abituati ad essere affiancati da intelligenze artificiali, amiche nella nostra quotidianità. Ci aiutano a gestire milioni di dati in meno di un secondo. Ci sono automobili che, all’occorrenza, frenano da sole. Ci sono smartphone che ci riconoscono al primo sguardo.
Ma noi umani vogliamo sempre di più, tanto da aver realizzato un’estensione robotica in grado di svolgere attività che, parliamoci chiaro, non ci va proprio di fare. Un vero sogno che diventa tangibile grazie alla tecnologia moderna.

 

AUTONOMOUS TIDYNG-UP ROBOT SYSTEM, IL ROBOT CHE TUTTI VORREMMO

Il progetto realizzato da PFN si chiama Autonomous Tidying-up Robot System ed è stato premiato lo scorso ottobre in Giappone all’Esposizione combinata di tecnologie avanzate (CEATEC).
Autonomous Tidying-up Robot System è, a tutti gli effetti, un corpo-macchina alto circa un metro, ma può alzarsi fino a 135 cm. Si muove ad una velocità massima di 800 metri all’ora e ha un peso di 37 kg. È fornito di sensori che gli permettono di individuare gli oggetti sparsi, ad esempio, nelle stanze. Inoltre, può pianificare i propri movimenti, seguendo le istruzioni estemporanee delle persone presenti.

 

IL ROBOT CHE ASCOLTA LE PERSONE E ORDINA CASA

La PNF ha impostato all’interno del robot il “deep learning”, un innovativo sistema capace di imparare a tenere in ordine la casa o una stanza. Nel dettaglio, l’I.A. impara a muoversi all’interno dell’ambiente in cui si trova. Non solo. Riconosce gli oggetti presenti negli ambienti chiusi, suddividendoli per categorie e forme. E, con immensa gioia nostra, impara anche a riporre gli oggetti al proprio posto.    

Naturalmente, per quanto il robot sia un’intelligenza artificiale, ha bisogno dell’aiuto delle persone. Infatti, all’inizio serve proprio la presenza di una persona che dia le giuste istruzioni.
Dunque, l’Autonomous Tidyng-up Robot System è in grado di obbedire a ordini vocali, proprio come altre intelligenze artificiali quali Alexa e Siri e obbedisce anche a ordini gestuali. Ad esempio, mentre trasporta un oggetto, puntando con il proprio indice, si chiede di riporlo in uno specifico contenitore.  

 

IL ROBOT CHE ASSISTE E SI PRENDE CURA DELLE PERSONE 

Se il team della PFN ha realizzato l’anima del robot capace di pulire e ordinare la casa, il gruppo della Toyota Motor Corporation ha creato il corpo, mettendo a disposizione un progetto ideato per l’assistenza delle persone. In modo particolare, il robot si prende cura delle persone anziane e con disabilità. Questo tipo di umanoide sarà una vera e propria compagnia per chi ha bisogno di assistenza, soprattutto in una società come la nostra che diventa sempre più longeva e costretta a vivere da sola.

IL FUTURO È ROBOT!

Andando avanti, i nuclei familiari diventeranno sempre più piccoli. Nella maggior parte dei casi, vivremo da soli e arrivando in età anziana, necessiteremo di un aiuto esterno. Infatti, il Presidente di PFN Toru Nishikawa ha affermato: «prevediamo una società in futuro in cui i robot vengono utilizzati in ogni aspetto della vita».
«Ad oggi – ha continuato Nishikawa – i robot sono stati utilizzati principalmente nelle fabbriche». Tuttavia, i robot che operano all'interno delle aziende gestiscono un numero limitato di articoli. «I robot personali devono invece gestire una grande varietà di oggetti nello spazio vitale e devono rispondere facilmente a situazioni complesse e dinamiche».

Dunque, aspettiamo in trepidante attesa l'arrivo di questi robot che hanno tutta l’aria di essere degli umanoidi “rassicuranti e coccolosi” come Baymax, il famoso assistente sanitario ispirato al celebre fumetto Marvel.