Sorgenia
cerca
Accedi accedi

The #NationOfMakers: Obama lancia la “sua” Maker Faire

  1. Home
  2. What's next
  3. The #NationOfMakers: Obama lancia la “sua” Maker Faire

Location d’eccezione per la prima edizione istituzionale della fiera dedicata all’innovazione e alla tecnologia: la Casa Bianca ospita i maker americani

“Sono orgolioso di ospitare la prima edizione della Maker Faire alla Casa Bianca. Un evento che celebra tutti i maker – dagli studenti, agli imprenditori, agli innovatori – Chiedo a tutti gli Americani di tutte le parti del Paese di unirsi a noi, per promuovere la creatività e l’innovazione nelle loro comunità”. È stato niente meno che il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ad aprire la Maker Faire di Washington il 18 giugno. Una giornata davvero speciale visto che la fiera, dedicata alla tecnologia e all’innovazione, si è svolta all’interno della Casa Bianca.

 

 

Stampanti 3D, strumenti laser, software di facile applicazione sono sempre più diffusi negli States e sempre più persone li utilizzano per costruire qualcosa di nuovo. Una rivoluzione da cui non è rimasto escluso il mondo dell’istruzione e della formazione: oltre 150 le università e 130 le biblioteche che stanno seguendo e promuovendo il “movimento dei maker”, aiutando i giovani che vogliono trasformare un’intuizione in un’impresa. Una #NationofMakers, ha sottolineato il Presidente, è anche un’occasione per dare una sferzata all’industria manifatturiera e alle produzioni artigianali.

 

 

In mostra pancake con il volto di Barack Obama, stampanti 3D, robot e tanto altro. La Maker Faire della Casa Bianca è stata seguita in tutto il mondo con centinaia di migliaia di tweet e interazioni sui social network. Per l’Italia c’era Massimo Banzi, il fondatore di Arduino, l’azienda che produce l’omonima scheda elettronica con microcontrollore e circuiteria di contorno che tutti possono utilizzare. L’evento è stato anche l’occasione per proclamare il National Day of Making, che sarà celebrato negli Stati Uniti ogni 18 giugno. 

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter.