Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Mondiali 2014, il sogno a emissioni zero dello stadio di Fortaleza

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Mondiali 2014, il sogno a emissioni zero dello stadio di Fortaleza

Legno certificato, vernici anti-inquinanti e mobilità sostenibile hanno fatto ricevere all'arena il certificato LEED per l'efficienza energetica

Allo stadio Castelao di Fortaleza l'energia pulita ha fatto gol. Nell'arena sportiva da poco ristrutturata gli standard di eco-sostenibilità che caratterizzeranno i prossimi Mondiali non vengono solo rispettati, ma in alcuni casi superano le più rosee previsioni. 


PRIMO DELLA CLASSE 

Inaugurato per la prima volta nel '73 e dedicato a Placido Castelo, all'epoca governatore dello stato di Céara, lo stadio è stato ristrutturato dal 2011 al 2012 seguendo la linea desiderata dal governo brasiliano e dalla Fifa, e risultando presto il "primo della classe" tra le arene calcistiche. Ad esempio il Castelao è stato il primo stadio ad essere consegnato alla fine dei lavori, costando anche meno rispetto ai colleghi Mané Garrincha o Maracana: 250 milioni di dollari contro 500. Ma soprattutto è il primo impianto brasiliano a ricevere la certificazione LEED che classifica l'efficienza energetica. 


LE CARATTERISTICHE

Con 63.903 posti, tutti a sedere e coperti, il Castelao di Fortaleza è il quarto stadio più capiente del Brasile. Anche qui, come nel Mané Garrincha e nel Maracana, i lavori hanno puntato al risparmio intelligente idrico con una riduzione del 67% dell'acqua potabile, mentre i materiali di costruzione sono tutti anti-inquinanti, dalle vernici ai materiali sigillanti. Il 92% del legno, in particolare, è certificato dal Forest Stewardhip Council. Il sistema di condizionamento interno, infine, è stato costruito per non emettere CFC dannosi per l'ozono.  



RICICLO 

Durante i lavori di ristrutturazione è stato allestito un impianto sul posto che ha permesso di riciclare il 97% dei rifiuti prodotti; inoltre all'interno della struttura è stato creato un sistema di raccolta differenziata la cui efficienza è stata già testata durante la Confederations Cup: solo per il match Brasile Messico, ad esempio, sono stati riciclati 14.400 kg di rifiuti. Una parte consistente dell'area parcheggio è stata ricostruita con il calcestruzzo proveniente dalla demolizione della vecchia struttura, mentre il resto dei materiali di scarto (panchine, tabelloni, sedie) è stato consegnato a 13 città dello stato, per essere riutilizzato.

 


MOBILITA'

Grande importanza agli spostamenti intelligenti e non inquinanti. Circa 1900 posti auto sono riservati al servizio di car sharing o ai veicoli alimentati da carburanti alternativi. Sono state intensificati i mezzi pubblici, con quattro linee dirette allo stadio con una frequenza di circa 200 corse al giorno.

 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter