Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Mobilità sostenibile, Milano cala il tris

  1. Home
  2. Life
  3. Mobilità sostenibile, Milano cala il tris

Car sharing, riforma della sosta e incentivi per i mezzi elettrici. Ecco le tre mosse dell’Amministrazione comunale per la città

Milano città sostenibile. Continua la rivoluzione green del capoluogo lombardo, soprattutto attraverso il settore della mobilità. Dopo la nascita dell’Area C, che ridotto il traffico nel centro della città per oltre il 30% e per il 70% fuori dalla Cerchia dei Bastioni, l’Amministrazione comunale ha deciso di puntare su nuovi obiettivi, e cioè il potenziamento del car sharing, la riforma della sosta e un sistema di incentivazione ai veicoli elettrici. “Abbiamo deciso di puntare su queste tre azioni per dare un segnale concreto: Milano non si è fermata e continua la strada intrapresa”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran nel corso della conferenza di presentazione del nuovo piano.

 

Con il servizio della cosiddetta “auto condivisa” tante famiglie meneghine potranno rinunciare all’acquisto di un secondo veicolo, abbattendo i costi e allo stesso tempo tutelando l’ambiente attraverso la riduzione delle emissioni dei gas di scarico. Il sistema di car sharing così progettato dal Comune mette a disposizione dei milanesi le automobili  ecologiche, minimo Euro 5 e con meno di 4 anni e 100 mila km, 24 ore su 24, senza obbligo di prenotazione.

 

La riforma della sosta permetterà invece di recuperare l’evasione, premiando con sconti chi già la paga regolarmente e valorizzando le autorimesse del centro. C’è anche la possibilità di risparmiare attraverso abbonamenti che vanno da un minimo di 40 euro a un massimo di 600 a seconda che ci s trovi tra la Cerchia dei Bastioni e Filoviaria o oltre questa zona.

 

Infine, per incrementare l’utilizzo di mezzi elettrici l’amministrazione comunale ha deciso di puntare sulla sosta gratis su tutte le strisce blu, sull’esenzione del contributo per il car sharing e su nuove regole  per installare colonnine di ricarica in città. Previsti nel nuovo piano per la mobilità agevolazioni per il parcheggio per le attività commerciali.

 

Come ha spiegato Simonpaolo Buongiardino, presidente di Assomobilità. “Indubbiamente – ha detto Buongiardino - è stato compiuto un passo avanti con il riconoscimento di forme di abbonamento agevolato che riguardano i commercianti: 60 euro al mese nella fascia tra il limite dell’Area C e la cerchia filoviaria 90-91 e 25 euro al mese nella parte esterna di Milano. Il commerciante ora potrà valutare, a seconda della zona e della disponibilità effettiva di strisce blu, l’opportunità di sottoscrivere questo abbonamento la cui tariffa, rispetto alla sosta giornaliera, è molto più conveniente”.