Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Manifesto per l’energia del futuro, aderisce anche E.ON

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Manifesto per l’energia del futuro, aderisce anche E.ON

La società sottoscrive il documento presentato a dicembre da Sorgenia, Edison, ed ENGIE. Risparmio, sostenibilità, innovazione e tutela dei più deboli

Un mercato dell’energia che metta al centro il cliente e che sia fondato su principi condivisi da tutti gli attori: il risparmio, la sostenibilità, l’innovazione, la tutela dei più deboli. Questa la richiesta del “Manifesto per l’energia del futuro”, documento programmatico presentato da Sorgenia, Edison, ed ENGIE lo scorso dicembre. A quella richiesta si unisce adesso anche E.ON. “L’azienda - si legge in una nota diffusa dagli operatori – aderisce all’iniziativa, portando a quattro gli operatori del settore energetico che promuovono un dibattito pubblico sul tema della liberalizzazione del mercato”.

 

IL MANIFESTO PER L’ENERGIA DEL FUTURO

Il documento presentato dagli operatori del mercato libero dell’energia vuole essere un contributo attivo al percorso di liberalizzazione dello stesso mercato. Un iter cominciato nel 1999 e che dovrebbe terminare nel 2018, anno in cui, secondo quanto stabilito dal ddl Concorrenza, dovrebbe essere abolito il regime di maggior tutela.

Leggi anche: Ddl Concorrenza: cosa cambia nel settore dell'energia?

 

IL MERCATO DEL FUTURO

“Il consumatore - si legge nel Manifesto - dovrà avere a disposizione sempre più occasioni per ottimizzare il consumo della sua famiglia e della sua impresa, in modo semplice ed efficace”. Questo in sintesi, il primo principio su cui si fonda il documento: il risparmio. Il “Manifesto per l’energia del futuro” insiste, inoltre, sulla sostenibilità ambientale e sul risparmio energetico, sul miglioramento del sistema attraverso un diffuso utilizzo delle tecnologie digitali e sul concetto del “Nessuno escluso”: il potenziamento degli strumenti di tutela dei più deboli con la revisione del bonus sociale.

Leggi anche: Risparmio e innovazione, il Manifesto per l'energia del futuro

 

E.ON: “UN IMPEGNO COMUNE”

Il Manifesto per l’energia del futuro, si legge nella nota, si è accompagnato a “un dibattito in grado di stimolare gli investimenti degli operatori, individuare e rispondere concretamente alle esigenze di cittadini e imprese”.

"Siamo lieti di aderire al Manifesto, i cui principi sono in linea con la strategia di E.ON - ha dichiarato Péter Ilyés, AD di E.ON Italia -. Occorre un impegno comune da parte di tutti gli attori del settore nella promozione di una maggiore informazione e trasparenza nei confronti dei clienti favorendo la diffusione della cultura dell'efficienza e del risparmio energetico”.