Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Legge di Stabilità, i tre punti sull’ambiente

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Legge di Stabilità, i tre punti sull’ambiente

Dissesto idrogeologico, tutela delle acque e gestione dei rifiuti: gli assi verdi della normativa all'esame del Senato

E' all'esame del Senato la Legge di Stabilità per il 2014. Tra i diversi ambiti affrontati dal provvedimento c’è anche l’ambiente, all'articolo 5 che prevede "Misure in materia di ambiente e tutela del territorio". Nel dettaglio si parla di messa in sicurezza del territorio contro il dissesto idrogeologico, depurazione delle acque e gestione dei rifiuti.

 

Contro il dissesto idrogeologico

Fonti per 180 milioni di euro per la manutenzione anti-dissesto da spendere tra il 2014 e il 2016. A questo si aggiungono fino a 1,4 miliardi di euro per interventi di tutela del territorio e messa in sicurezza: sono risorse esistenti sulle contabilità speciali relative al dissesto idrogeologico non impegnate alla data del 31 dicembre 2013 più una quota di finanziamenti Cipe del 2012 (804,7 milioni). Gli interventi di maggiore rischio per l’incolumità delle persone saranno individuati dal ministero dell’Ambiente entro il primo marzo 2014.

 

Tutela delle acque

Per l’implementazione di un Piano di depurazione delle acque reflue urbane e per migliorare la gestione della risorsa idrica viene assegnato al ministero dell’Ambiente un fondo fi 90 milioni di euro per gli anni 2014, 2015 e 2016.

 

Arriva il fondo sulle bonifiche

Sempre al ministero dell’Ambiente è affidata una dotazione ad hoc di 30 milioni di euro per il 2014 e il 2015 da destinare a un Piano di bonifica delle discariche abusive. Il dicastero può infine rivalersi nei confronti dei responsabili dell’inquinamento in relazione ai costi sostenuti per le bonifiche.