Sorgenia
cerca
Accedi accedi

L’e-bike Made in Italy con l’antifurto integrato

  1. Home
  2. What's next
  3. L’e-bike Made in Italy con l’antifurto integrato

Si chiama Neox la prima bici elettrica al mondo dotata di un sistema di sicurezza digitale. Ruote smontabili e design innovativo per aggredire i mercati d’Europa

Paura dei furti e difficoltà di trasporto sono i due incubi degli amanti della bici. Problemi risolti da un’azienda di Vicenza, la Siral, che ha lanciato sul mercato Neox, la prima bici totalmente elettrica dotata di antifurto digitale e ruote smontabili che ne facilitano il trasporto. La “e-bike” si attiva solo dopo l’inserimento di un codice Pin nel display centrale, mentre entrambe le ruote sono dotate di un monobraccio che permette di staccarle e attaccarle con facilità. Altro elemento distintivo della bici è il design innovativo.

Neox è progettata e assemblata in Italia. Totalmente Made in Italy sono anche la componentistica e il software antifurto, mentre il telaio è realizzato in Taiwan. Frutto di 5 anni di ricerca e di 4 brevetti internazionali depositati, ha vinto, alla sua prima partecipazione, l’Eurobike Innovation Award per tecnologia e design nel settore della mobilità elettrica.

 

NEOX, L’E-BIKE A PROVA DI LADRO

Il sistema elettronico all’interno di Neox è tale che senza l’inserimento del codice Pin la bici non parte. Questo sistema di antifurto integrato è alla base della progettazione del prodotto. Come hanno spiegato gli stessi produttori, l’esigenza di un sistema di sicurezza digitale ha dettato anche la scelta della tecnologia del cambio, sequenziale e rotativo anziché meccanico come quello delle normali biciclette.

In pratica, quando i pedali non sono attivi Neox va automaticamente in folle, esattamente come un’auto. Per ripartire è necessario inserire sul display digitale, posizionato sul manubrio, il codice Pin. Questo si comporterà esattamente come una chiave: il sistema integrato riconoscerà il codice e consentirà di utilizzare l’e-bike. Senza l’inserimento del Pin i pedali girano a vuoto.

 

 

L’E-BIKE CON LE RUOTE SMONTABILI

Un altro aspetto innovativo di Neox è il monobraccio ideato per smontare rapidamente le ruote, che possono essere letteralmente svitate e avvitate al corpo della bici. Il vantaggio che ne deriva non è solo in termini di tempo risparmiato, ma anche di pulizia e praticità. Con questo meccanismo, infatti, non c’è il rischio di sporcarsi quando togliamo le ruote, perché la catena è integrata nel telaio e quindi non si viene a contatto con grasso e sporcizia. In questo modo Neox può essere trasportata ovunque, infilata nel bagagliaio o direttamente sul sedile di un’auto.

 

UNA BATTERIA A LUNGA DURATA

Soddisfacenti anche i tempi di autonomia. Con un “pieno” di batteria, affermano gli sviluppatori di Neox, è possibile percorrere mediamente fino a 100 km. Esaurita la carica, Neox funziona come una bici normale. Si ricarica in quattro ore con un alimentatore simile per dimensione a quello di un notebook, ma molto più leggero.

Inoltre, la batteria è integrata nella parte bassa del telaio principale ma è praticamente nascosta all’occhio del “guidatore”, così come il motore e tutte le altre componenti elettriche. Una soluzione che esalta il design elegante e pulito di Neox.

 

UNA E-BIKE PER OGNI ESIGENZA

Siral ha lanciato sul mercato tre modelli di bici elettriche a marchio Neox, tutti dotati dello stesso sistema antifurto innovativo, ma ognuno pensato per situazioni diverse. Il primo modello è stato ribattezzato Crosser, una mountain bike più pratica e maneggevole rispetto alle concorrenti, ideale per i percorsi extraurbani. Il secondo è Sporter, una bici elettrica per chi ama pedalare su percorsi stradali. Infine Urban, il modello di Neox perfetto per la città e per chi, per esempio, sceglie la bici per andare a lavoro.

Nel 2017 la famiglia Neox è destinata ad allargarsi grazie all’arrivo di due nuovi modelli voluti dal mercato tedesco. Il primo è Touring, una e-bike da viaggio. Il secondo invece è City, “sorella maggiore di Urban” dotata di ruote più grandi.

 

L’E-BIKE ALLA SFIDA DEL MERCATO

L’idea di una bici elettrica smart, trasportabile, leggera e a prova di furto è stata sviluppata per rispondere alle esigenze dei “pedalatori” del Nord e Centro Europa. In particolare, per stessa ammissione del Ceo di Siral, Fabrizio Storti, sono soprattutto Svizzera e Germania i mercati di riferimento di Neox. Si tratta di una sfida impegnativa per l’azienda di Vicenza, anche alla luce del prezzo di lancio, tra i quattro mila e i cinque mila euro, non proprio alla portata di tutti.