Sorgenia
cerca
Accedi accedi

La barca riciclabile che si muove con energia pulita

  1. Home
  2. Life
  3. La barca riciclabile che si muove con energia pulita

Si chiama GoGo, sfrutta le rinnovabili ed è stata progettata e realizzata pensando all’ambiente. Anche il Lago di Molveno, dopo quello di Garda, verso la strada del turismo sostenibile

Innovative, Made in Italy e amiche dell’ambiente, dato che sono composte da materiale riciclabile e si muovono sfruttando energia rinnovabile. È l’identikit delle nuove barche della GardaSolar, le GoGo, veri e propri gioiellini tecnologici che fanno della sostenibilità il loro punto di forza.

L’azienda con sede a Rovereto le ha inaugurate sul Lago di Molveno, confermando un turismo sulle rive dei laghi del Nord Italia a trazione green. Anche il vicinissimo Lago di Garda ha infatti scelto la strada della sostenibilità, firmando proprio quest’estate un accordo con Sorgenia che prevede, fra le altre cose, e-bike, colonnine di ricarica e, ovviamente, energia 100% rinnoavbile.

 

LA BARCA RICICLABILE

“Le nostre imbarcazioni elettriche –spiega Alberto Pozzo, uno dei due soci della GardaSolar - sono state progettate e realizzate per risultare compatibili con il rispetto dell’ambiente sotto ogni aspetto. A partire dal materiale riciclabile, il polietilene, con cui è realizzata la struttura la principale. La propulsione, inoltre, è elettrica e l’energia utilizzata per la ricarica è quella solare, quindi pulita e rinnovabile”.

DESIGN MADE IN ITALY

Il design delle GoGo, come tutti gli altri elementi di queste barche sostenibili, è Made in Italy: lo ha messo a punto il designer Davide Tagliapietra. “Tutto il team che io e Alessio Zanolli, il mio socio, abbiamo messo insieme per la progettazione e realizzazione delle GoGo – continua Pozzo – è italiano. Questa è una cosa di cui siamo molto contenti”.

 

SBARCO IN EUROPA

Eccellenze italiane e uno spirito sostenibile, insomma. Una ricetta che ha spinto le piccole GoGo alla conquista dell’Europa. “Vendiamo in tutto il mondo, ma i nostri mercati più importanti sono quelli francese e inglese - spiega Pozzo -. Gli acquirenti sono principalmente le società di noleggio. Con una La velocità di punta di 5 nodi (3 nodi quella di crociera, ndr) e un’autonomia di 8 ore, queste imbarcazioni sono infatti pensate principalmente per il turismo”.