Sorgenia
cerca
Accedi accedi

L’Italia sostenibile scende in piazza per un futuro efficiente

  1. Home
  2. Life
  3. L’Italia sostenibile scende in piazza per un futuro efficiente

Sabato 26 ottobre a Roma la manifestazione nazionale organizzata da Legambiente, Wwf, Greenpeace e Kyoto Club. “Diamo voce a chi vuole un cambiamento verso l’unico sviluppo possibile”

Futuro, efficienza energetica e sostenibilità. L’Italia scende in piazza per festeggiare la sua anima green e lo fa a Roma, nella cornice di via dei Fori Imperiali, tra stand di associazioni e aziende italiane, di prodotti biologici e laboratori per grandi e piccini, oltre a ciclofficine, piste per go-kart a pedali e tanto altro ancora. L’appuntamento è per sabato 26 ottobre con la manifestazione “Italia rinnovabile – per un futuro pulito, l’innovazione ambientale, la riqualificazione edilizia e la ricerca”, promossa da Legambiente, Wwf, Greenpeace e Kyoto Club.

 

L’obiettivo? Chiedere un cambiamento concreto, per far si che tutti gli interventi di efficientamento energetico risultino facili per le persone e i condomini, per alleggerire la burocrazia ed eliminare il problema dell’illegalità, che troppo spesso si insidia in questo settore. Tra le richieste, anche una strategia energetica nazionale che sia lungimirante e in grado di liberare il Paese dai combustibili fossili e di renderlo all’avanguardia nel campo delle tecnologie verdi.

 

L’Italia rinnovabile si riunisce quindi nella Capitale per un futuro più sostenibile. Sarebbe un vero peccato fermare la rivoluzione energetica iniziata in questi anni, con oltre 600 mila impianti distribuiti su tutto il territorio nazionale e oltre il 30% dei fabbisogni elettrici soddisfatti. La via per lo sviluppo passa, secondo gli organizzatori della manifestazione, proprio per la capacità di istituzioni e  cittadini di diventare più efficienti.

 

A partire dalle ore 10:00 il programma è ricchissimo. Oltre allo Spazio dibattiti, in cui si discuterà di smart grid, efficienza e impianti rinnovabili alla presenza del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, ci saranno anche info point in cui saranno distribuiti consigli su come risparmiare in casa, riducendo il costo delle bollette e incentivando la riqualificazione edilizia. “Vogliamo dare voce a tutti gli italiani – sottolineano da Legambiente - che desiderano un cambiamento verso l’unica prospettiva di sviluppo possibile per fermare i cambiamenti climatici, ridurre la povertà e garantire la pace”.