Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Il Lazio stanzia 75 milioni per aumentare l’efficienza energetica

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Il Lazio stanzia 75 milioni per aumentare l’efficienza energetica

La Regione lancia due bandi a favore delle Pmi e degli Enti pubblici proprietari di edifici che vogliono compiere interventi di efficientamento

Settantacinque milioni di euro per aumentare l’efficienza energetica delle imprese e degli edifici pubblici. È questo l’obiettivo di due nuovi bandi che la regione Lazio ha presentato il 22 luglio.

 

Nello specifico, saranno 50 i milioni di euro destinati alle aziende. Grazie a questi fondi le Pmi potranno ottenere prestiti con un tasso di interesse agevolato per il 75% della somma prestata e un tasso d'interesse ordinario per il restante 25%.

 

Gli interventi di efficientamento che potranno essere finanziati grazie riguardano l'adeguamento di impianti e strutture in modo da favorire il risparmio energetico, la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e la costruzione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

 

"Si tratta di fondi europei che rischiavano di tornare a Bruxelles - ha detto il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti -. Queste risorse scadevano a dicembre ma siamo riusciti a recuperarle indirizzandole su due grandi voci: la prima rivolta alle aziende, l'altra ai Comuni e ai consorzi di bonifica. Saranno utilizzate per migliorare la qualità degli edifici proiettandoli verso la sostenibilità”.

 

Il secondo bando di 25 milioni di euro, infatti, è destinato agli Enti pubblici del Lazio proprietari di immobili sul territorio regionale. I fondi serviranno a finanziare progetti per il risparmio energetico e la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti energie rinnovabili.

 

Possono partecipare, fino al 30 settembre 2013, tutti i Comuni e le Province del Lazio, i Consorzi di Bonifica, gli enti gestori di aree naturali protette regionali, le Ipab (Istituti pubblici di assistenza e beneficienza) e le Ater (Aziende territoriali per l’edilizia residenziale) proprietarie di immobili o in possesso, al momento della presentazione della candidatura, di un diritto reale di godimento di durata almeno ventennale. I bandi saranno pubblicati nei prossimi giorni.   

 

“Nel Lazio le fonti di energia rinnovabili coprono soltanto il 9,7% del fabbisogno complessivo regionale mentre la media delle regioni italiane è superiore al 27% e la media delle regioni settentrionali è superiore al 31%" - ha sottolineato l'assessore regionale alle Attività produttive e allo Sviluppo economico Guido Fabiani -. Gli obiettivi sono colmare questo gap e rilanciare l’economia”.