Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Il forno intelligente che risparmia tempo ed energia - VIDEO

  1. Home
  2. What's next
  3. Il forno intelligente che risparmia tempo ed energia - VIDEO

Il Dialog Oven di Miele può cuocere a puntino diversi cibi nello stesso momento, riducendo la durata delle cotture anche del 70%

Chi non ha mai voluto stupire gli amici con un piatto alla “Master chef” dal nome impronunciabile, dagli ingredienti introvabili e dalla preparazione complicatissima? Il più grande ostacolo, come sa chi davvero ci ha provato,  è costituto dai tempi di cottura dei cibi, che a volte può richiedere un’intera giornata, consumando una quantità enorme di energia elettrica

Il Dialog, il forno intelligente della Miele (si pronuncia "Mile"), è invece capace di cucinare a puntino, e contemporanemante, cibi dai più diversi tempi di cottura.  L’azienda tedesca, che produce elettrodomestici da oltre un secolo, ha presentato il suo gioiello ipertecnologico durante lo scorso IFA di Berlino e lo lancerà sul mercato nel corso di questo 2018. Il nuovo forno, promettono da Miele, sarà in grado di far risparmiare circa il 70% sui tempi di cottura dei cibi, con ricadute significative sulla bolletta elettrica di chef e amanti della buona cucina. 

 

COME FUNZIONA IL FORNO DEL FUTURO?

Il segreto del forno intelligente di Miele sta nel suo sistema di cottura a onde elettromagnetiche a frequenza variabile. Che significa? In pratica, il Dialog Oven è in grado di “dialogare” con i diversi cibi presenti, rilevando la disposizione molecolare di ognuno di essi e fornendo l’energia necessaria per una cottura perfetta. Si tratta di un dialogo in tempo reale, per cui appena una parte del nostro piatto è cotta a dovere cessa di ricevere energia, mentre gli ingredienti non ancora pronti continuano ad essere riscaldati dalle onde elettromagnetiche. Il sistema permette, inoltre, di cucinare il cibo in maniera perfettamente omogenea sia all’esterno che all’interno.

forno 1.jpg

LE POTENZIALITÀ DEL DIALOG OVEN

Per fare qualche esempio sulla duttilità della nuova tecnologia di Miele - denominata “M Chef” -  il Dialog Oven è in grado di cucinare un pesce ancora surgelato senza sciogliere il ghiaccio che lo ricopre.  A livello molto più pratico, la qualità migliore di questo forno smart è quella di ridurre sensibilmente i tempi di cottura. Per fare un esempio, come confermato dallo stesso Gambero Rosso, per cucinare il tipico “pulled pork” americano, il Dialogo Oven impiega circa 2 ore e 20 minuti, mentre un forno tradizionale ha bisogno tra le 8 e le 16 ore.  

forno smartpghone.jpg

Il forno può essere inoltre controllato anche tramite app. Si possono quindi scaricare diverse ricette, complete di settaggi preimpostati con cui regolare il forno da remoto e in maniera automatica. Sembra proprio la cucina del futuro, anche se ancora nulla si sa sul prezzo, che verrà divulgato da Miele solo ad aprile, con il lancio del Dialog Oven sul mercato tedesco e austriaco. Gli appassionati della cucina italiana, purtroppo, dovranno aspettare fino a fine anno.