Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Fondi Ue per il manifatturiero: via al bando da 20 milioni

  1. Home
  2. Smart energy
  3. Fondi Ue per il manifatturiero: via al bando da 20 milioni

Fino al 2 settembre 2014 si può fare domanda sul sito della Commissione europea. I progetti per promuovere l’efficienza energetica sono finanziabili al 70%

Venti milioni di euro dalla Commissione europea per sostenere la produzione industriale del Vecchio Continente. Le risorse arrivano dal programma Horizon 2020 e saranno stanziate nel prossimo settennio con l’obiettivo di aiutare aziende e pmi a migliorare e modernizzare i propri standard di produzione in base alle nuove e stringenti regole sul taglio delle emissioni di CO2.

Di recente infatti la proposta di Bruxelles di tagliare del 40% entro il 2030 le emissioni di gas serra (rispetto ai livelli del 1990). Limiti molto rigorosi che le imprese europee non hanno accolto di buon grado, temendo una perdita di competitività soprattutto nei confronti dei Paesi extraeuropei non soggetti alle stesse regole.

Sustainable Industry Low Carbon II (SILC II) è il nome dell’iniziativa, che fa parte del programma Horizon 2020, con cui la Commissione vuole aiutare le aziende a migliorare l’efficienza energetica dei processi produttivi al fine di mantenere elevato il proprio livello di competitività sia sul mercato interno che globale.

Le proposte vanno presentate entro il 2 settembre 2014 seguendo la procedura online sul sito SILC II. I progetti devono riguardare attività di ricerca e innovazione per lo sviluppo di soluzioni e programmi in grado di migliorare l’efficienza energetica e ridurre le emissioni nei processi produttivi dell’industria manifatturiera. Saranno premiate le proposte che integrano varie tecnologie e che propongono soluzioni con molteplici potenziali applicazioni.

In base alle regole del programma Horizon il finanziamento può coprire fino al 70% della somma totale, con eccezione per le organizzazioni no profit a cui si applica il 100%.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.