Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Fino a 25mila euro alle pmi della Sardegna: al via il bando della Regione

  1. Home
  2. What's next
  3. Fino a 25mila euro alle pmi della Sardegna: al via il bando della Regione

Accesso al microcredito per disoccupati, donne e organizzazioni no profit grazie al Fondo Sociale Europeo. Premiati settori come turismo, energie rinnovabili e artigianato

Finanziamenti e accesso al microcredito per rilanciare l'imprenditoria in Sardegna: l'iniziativa dell'Assessorato regionale del Lavoro prosegue le iniziative volte all'incremento della produttività nel territorio sardo con un prestito variabile da 5mila a 25mila euro alle categorie più svantaggiate.

 Il sostegno economico è fornito dal Fondo Microcredito FSE, in linea con gli obiettivi del Fondo Sociale Europeo che si occupa di favorire l'integrazione sociale e la lotta alla disoccupazione attraverso il finanziamento di iniziative imprenditoriali da parte di soggetti in condizioni di svantaggio. Il bando, pubblicato il 25 agosto, consente l'invio delle domande di partecipazione dal 15 settembre fino al 31 dicembre per accedere al microcredito, con prestiti a tasso 0, rimborsabili in un massimo di 60 mesi. L'intervento è affidato alla Sfirs SpA e non comporta richieste di garanzie, tranne per le Srl e le cooperative a responsabilità limitata.

 

FAVORIRE TURISMO, ARTIGIANATO E AMBIENTE

Con questa iniziativa si vogliono promuovere principalmente settori come turismo, tutela dell'ambiente, servizi sociali, tecnologie dell'informazione e comunicazione, risparmio energetico ed energie rinnovabili, servizi culturali e ricreativi, industria manifatturiera, artigianato e servizi per le imprese.

 

ATTENZIONE AI GIOVANI DISOCCUPATI E OCCUPAZIONE FEMMINILE

Le agevolazioni possono essere richieste da categorie con difficoltà di accesso al credito tradizionale, per dare loro l'opportunità di avviare una nuova iniziativa imprenditoriale in Sardegna o realizzare un nuovo investimento in settori già esistenti. Tra questi: lavoratori con età superiore ai 50 anni, giovani disoccupati o inoccupati, cassa integrati, soggetti svantaggiati (diversamente abili, migranti), famiglie monoparentali; attenzione anche all'occupazione femminile, ai nuovi imprenditori (inclusi i titolari di impresa da non più di 36 mesi) e alle organizzazioni no profit e alle piccole imprese in via di costituzione.

 

COME INOLTRARE LE DOMANDE

La Sfirs ha attivato degli sportelli provinciali presso i Centri Regionali di Formazione Professionale per facilitare l'iniziativa grazie ad un lavoro di informazione generale, illustrazione dei contenuti della misura, assistenza nell'inoltro della domanda di accesso al Fondo per via telematica.

Queste sono presentabili dal 15 settembre fino al 31 dicembre 2014, utilizzando il modulo che sarà disponibile sul sito della SFIRS, sul portale Sardegna Lavoro e negli sportelli itineranti presenti presso i Centri Regionali di Formazione Professionale.
La stampa della domanda va inviata entro i 7 giorni successivi all'invio telematico, tramite posta certificata all'indirizzo sfirs@legalmail.it; oppure tramite raccomandata, posta celere con avviso di ricevimento o corriere con avviso di ricevimento, all'indirizzo: Fondo Microcredito FS c/o Sfirs S.p.A, Via Santa Margherita, 4 – 09124 Cagliari.

 

Mario Luongo 

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.