Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Colazioni Digitali: la nostra top 5

  1. Home
  2. What's next
  3. Colazioni Digitali: la nostra top 5

Il meglio degli appuntamenti di Sorgenia e Corriere Innovazione, per comprendere come la rivoluzione digitale sta cambiando le nostre vite

Nove appuntamenti per parlare di futuro, per comprendere la rivoluzione digitale. Nove importanti ospiti: da Ivan Capelli e Bebe Vio all’archistar Stefano Boeri, dal progettista del primo pc, Mario Bellini,all’astronauta Maurizio Cheli, passando per Ferruccio Resta e Gianmario Verona, rettori rispettivamente del Politecnico di Milano e dell’università Bocconi. E poi ancora gli ad di Sorgenia e A2a Gianfilippo Mancini e Valerio Camrano e il filosofo Giulio Giorello. Nove tematiche cruciali per comprendere le trasformazioni in atto nel nostro presente e iniziare e provare a tracciare i contorni di un futuro sempre più connesso, sempre più veloce: lo sport, il design, l’istruzione, la progettazione degli spazi comuni, l’energia, la felicità, le biotecnologie, l’esplorazione dello spazio.

Le Colazioni Digitali di Sorgenia e Corriere Innovazione hanno animato il dibattito attorno all’evoluzione delle tecnologie digitali e sono state un’opportunità preziosa per comprendere l’impatto che queste stanno avendo sulle nostre vite, sul modo di produrre e diffondere la conoscenza, sugli spazi condivisi, siano essi reali, sia virtuali.

Abbiamo raccolto qui la nostra personalissima top 5, riviviamo insieme questo 2018 fatto di confronto e innovazione.

 

A LEZIONE FRA LE STELLE

La nostra preferita fra le Colazioni Digitali è stata quella che ha avuto per protagonista l’astronauta Maurizio Cheli. E non perché il cornetto fosse più buono delle altre volte, ma perché non capita tutti i giorni di sentire il racconto in prima persona delle emozioni che si provano a solcare le stelle. Cheli, talento italiano che si è affermato in tutto il mondo e oltre, ci ha regalato veramente un momento magico.

Un incontro veramente illuminante, con momenti di formazione intensa. Come quando l’astronauta ha spiegato cosa lo spazio gli ha insegnato. "La cosa più bella che ho imparato nello spazio è come lavorare correttamente in un team – ha spiegato -. Non si parte nemmeno senza comprendere il valore della fiducia e della interdipendenza. In questo lo shuttle è come un'azienda. La cosa più brutta è quanto male stiamo facendo al Pianeta. Dall'alto hai l'esatta percezione dei danni: nubi di smog, laghi ridotti, foreste devastate. La sostenibilità dovrebbe essere la base del nostro agire. Le tecnologie che adottiamo nello spazio possono dare una grossa mano una volta implementate a terra, ma anzitutto dobbiamo prendere coscienza chiaramente del problema”.

 

 

 

UN FUTURO (VERDE) DA IMMAGINARE

Un altro appuntamento fra i più intensi di quelli proposti alle Colazioni Digitali è stato quello con il grande architetto Stefano Boeri. La sua idea di ripopolare di verde le città sfruttando la verticalità delle opere architettoniche, avvolte da migliaia di arbusti, essenze e alberi gli è valsa l'International Highrise Award. Il suo Bosco Verticale racconta tutto della capacità unica del talento milanese di plasmare lo spazio per disegnare il futuro.

Una vera e propria “ossessione”, quella di Boeri per il verde, come ha raccontato l’archistar alle Colazioni Digitali, che si è tradotta in realtà nelle sue opere. Una realtà che porta benefici non solo agli abitanti delle abitazioni, in termini di raffrescamento, risparmio energetico, qualità di vita, ma anche alle città, che ritrovano nell’idea di Boeri nuovi polmoni verdi in grado di svilupparsi anche in assenza di una vasta superficie disponibile.

 

 

CORNETTO CON BEBE VIO E IVAN CAPELLI

Poteva mancare la nostra mitica Bebe Vio nella nostra top 5 delle Colazioni Digitali di Sorgenia? Certo che no, soprattutto se ad accompagnarla c’è la simpatia e il talento di Ivan Capelli. “Sono una superfan della tecnologia e iPhone dipendente” ha raccontato Bebe all'inizio del suo speech. Sempre carica di energia positiva, Bebe ha raccontato come l’innovazione e la tecnologia l’abbiano aiutata a riprendere la sua passione più grande: lo sport. Senza le innovative protesi sportive non avrebbe potuto riavere quei “pezzettini”, come li definisce lei, che le mancavano. La sua storia di rivincita è da esempio per tutti.

 

A COLAZIONE COL PADRE DEL PC

Indimenticabile anche la colazione con l’ideatore del design del primo pc, Mario Bellini. Architetto e designer di fama internazionale, Bellini che ha riscritto la storia della tecnologia digitale applicando la sua filosofia di “umanizzazione delle macchine”.

“Il designer deve avere la capacità di trasformare un meccanismo in una macchina – ha spiegato nel corso dell’evento - che entra in rapporto con l’essere umano che la deve usare. Il design deve permettere a te umano di capire la macchina che si porge a te ed è stata disegnata per te”.

 

L’ENERGIA DEL FUTURO

Infine, chiudiamo con un tema che sta molto a cuore, per ovvie ragioni, a Sorgenia: l’energia. Un settore al centro di importanti trasformazioni, grazie al digitale: muta il modo di produrla, di usarla, di controllarla e metterla a disposizione di famiglie e imprese. A spiegare come questi mutamenti stanno prendendo forma l’Amministratore delegato di Sorgenia Gianfilippo Mancini e dal Ceo di A2a Valerio Camerano.

La digitalizzazione della gestione dell’energia permette oggi di misurare nel dettaglio le performance di abitazioni e impianti produttivi, di comprendere e correggere le nostre abitudini di consumo e rende raggiungibili ambiziosi obiettivi di risparmio energetico. La sfida, insomma, è lanciata e Sorgenia ha deciso di accettarla.