Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Centri storici pedonali per chiudere la Settimana della mobilità

  1. Home
  2. Life
  3. Centri storici pedonali per chiudere la Settimana della mobilità

Tante le città che hanno aderito all’iniziativa “In town without my car”. A Roma biciclettata ai Fori, a Napoli visite ecologiche alla scoperta dei luoghi storici

Dopo i convegni, le mostre e le tante iniziative all’aria aperta, la Settimana europea della mobilità sostenibile chiude in bellezza. Lo fa con l’iniziativa In town, without my car, che invita i comuni aderenti a chiudere le aree del centro alle auto. Domenica 22 settembre, dunque, le città che hanno detto sì alla richiesta dell’Ue saranno attraversabili solo con biciclette, mezzi pubblici o a piedi.

 

Anche in Italia, dove 123 comuni hanno celebrato la Settimana della mobilità, non sono mancate le adesioni. A Roma gli eventi si concentreranno nella Via dei Fori Imperiali fresca di pedonalizzazione. Da qui, alle 9, partirà una ciclo-passeggiata guidata lungo l’Appia Antica che terminerà con un pranzo all’aria aperta. Alle quattro del pomeriggio, invece, le biciclette percorreranno i Fori Imperiali.

 

Non c’è solo la Capitale, però, tra i comuni che hanno aderito all’iniziativa. A Napoli chiuderanno tutte le aree centrali della città da piazza Plebiscito, a via Trieste e Trento, passando per via Toledo. Per l’occasione, ci sarà l’evento “Una città da scoprire”, una passeggiata sulle due ruote lungo le strade a traffico limitato. Sarà anche organizzato un gioco itinerante alla scoperta di Napoli e dei suoi luoghi storici. Ai vincitori e partecipanti saranno offerti premi, tra cui anche biciclette, per continuare a pedalare meglio di prima.

 

Anche Bologna non sarà da meno. Ci saranno le strade del centro chiuse alle auto, come nelle altre città, sabato e domenica, ma anche tante altre iniziative a cominciare da un corso di autoriparazione per le biciclette, con esperti ciclo-meccanici che aiuteranno, gratuitamente, ad aggiustare piccoli guasti dei propri veicoli a pedali. In piazza Maggiore, poi, sarà possibile provare le biciclette elettriche messe a disposizione dal Comune.

 

In town, without my car nasce nel 1998 su iniziativa dell’Unione europea, per sensibilizzare i cittadini europei all’uso di mezzi alternativi alle automobili, e per migliorare la salute e la qualità della vita di tutti. Anche quest’anno alle due ruote è affidato un messaggio importantissimo: un’altra mobilità è possibile.