Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Aristotle: il baby monitor che insegna colori e numeri

  1. Home
  2. What's next
  3. Aristotle: il baby monitor che insegna colori e numeri

L’assistente personale, creato dalla Mattel, vuole sostituire i genitori cantando canzoni della buonanotte e insegnando nuove lingue

Come Aristotele fece da precettore ad Alessandro Magno, anche la Mattel vuole educare i nostri figli. La grande azienda americana, che ha fatto sognare tutti i bambini con Barbie e le macchinine della Hot Wheels, si è stancata di far (solo) giocare i più piccoli. Punta a crescere con loro e lo vuole fare con Aristotle. L’assistente personale faciliterà la vita ai genitori e farà compagnia ai piccoli pargoli. Il dispositivo prende il nome del filosofo e dalle foto non sembra affatto un oggetto pronto a prendere il posto dei genitori.

Per averlo dobbiamo aspettare ancora un po’: a giugno sarà disponibile negli States al prezzo di 300 dollari.

aristotle.jpg

NIENTE PIÙ BABY SITTER CON ARISTOTLE

La Mattel ha presentato Aristotle al pubblico del Costumer Electonic Show (CES) di Las Vegas, che si è tenuto dal 5 all’8 gennaio 2017. Il dispositivo è stato realizzato dall’unione tra la Mattel, Microsoft e Nabi, l’azienda che sviluppa idee innovative dedicate ai bambini.  

Aristotle darà un attimo di respiro ai genitori ansiosi. Per azionarlo basta chiamarlo a gran voce e sarà subito efficiente, pronto a scalzare le baby sitter. Il dispositivo è composto da un telecomando luminoso e da una videocamera che permetterà ai genitori di controllare i pargoli direttamente dallo smartphone. Niente più pericolo con Aristotle che avvertirà mamma e papà ogni volta che il piccolo piangerà o farà i capricci.

UN FILOSOFO COME INSEGNANTE

Oltre a tranquillizzare i genitori, il baby monitor sarà in grado di interagire con i più piccoli imparando a capire la loro “strana” lingua. Parlando con i pargoletti, l’assistente saprà come cullarli verso il mondo dei sogni, cantando canzoncine o raccontando storie della buona notte. Il telecomando rosso e bianco della Mattel potrà insegnare ai più piccoli a riconoscere i nomi dei colori, attraverso delle canzoni. E quando i piccini cresceranno sarà in grado di insegnare lingue straniere e di fare da assistente per i compiti.