Sorgenia
cerca
Accedi accedi

All’Aquila il Salone della ricostruzione per l’edilizia sostenibile

  1. Home
  2. Life
  3. All’Aquila il Salone della ricostruzione per l’edilizia sostenibile

Il capoluogo abruzzese ospita la fiera nazionale dedicata alle imprese innovative nel settore costruzioni. Il 6 aprile il quinto anniversario dal terremoto del 2009

Restauro, innovazione, green economy. L’Aquila si avvicina alla ricorrenza del quinquennale dal tragico terremoto del 6 aprile 2009 e lo fa anche parlando di efficienza energetica in edilizia. L’occasione è il quarto Salone della ricostruzione: oltre cento le imprese che fino al 5 aprile si incontreranno al Nucleo Industriale Caselle di Bazzano per presentare soluzioni e prodotti. Denominatore comune dell’evento è il tema della sostenibilità: tra gli eventi in programma anche workshop tematici dedicati alla certificazione ambientale e dei prodotti da costruzione, e alla sicurezza dei lavoratori.

 

IL RICORDO DEL TERREMOTO

Sono le 3:32 della notte tra il 5 e il 6 aprile 2009 quando la terra sotto la città dell’Aquila trema. Le scosse sismiche, la più forte classificata come 6.3 nella scala Richter, hanno l’epicentro tra il capoluogo abruzzese e parte della Provincia. Crollano abitazioni, uffici, negozi. La casa dello studente dell’Università dell’Aquila si sbriciola come un castello di sabbia. Saranno 309 le vittime del terremoto, più 1.500 feriti. Oltre 10 miliardi di euro i danni stimati.

 

OLTRE 1.400 AZIENDE COINVOLTE NELLA RICOSTRUZIONE

Sono circa 1.800 i cantieri oggi aperti tra il centro storico dell’Aquila e le zone limitrofe, dove lavorano 11.500 addetti di 1.400 imprese edilizie. Circa 300 le aree di lavoro nella città vecchia, ancora oggi in parte inaccessibile a causa dei crolli.

 

IL IV SALONE DELLA RICOSTRUZIONE

Sostenere le imprese che partecipano allo sviluppo del territorio aquilano: è questo l’obiettivo principale del Salone della Ricostruzione, organizzato dall’Ance Abruzzo insieme alla società Carsa. Due le novità dell’edizione 2014: il focus sulla green economy e sulle pratiche sostenibili in edilizia e Officina L’Aquila. Quest’ultima iniziativa in particolare – frutto della collaborazione tra Ance e nove grandi major produttrici di materiale edile – è stata pensata per fare il punto sullo stato dell’arte della ricostruzione a cinque anni dal sisma.

 

“Se c’è stata un’economia che ha tenuto è la green economy che anche durante la crisi ha aumentato fatturato e addetti. Più le produzioni si spingono verso l’ambiente più diventano reddituali. La salvaguardia dell’ambiente si sposa con l’aspirazione dell’imprenditore: uno dei pochi casi”.

Gianluca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare in apertura del IV Salone della Ricostruzione


@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di  Energie Sensibili seguici su Facebook e Twitter.