Sorgenia
cerca
Accedi accedi

7 borghi d’Italia da non perdere

  1. Home
  2. Life
  3. 7 borghi d’Italia da non perdere

Piccoli centri del Belpaese da visitare assolutamente, che nascondono autentiche meraviglie naturali, artistiche ed enogastronomiche

Viaggiando per l’Italia, da Nord a Sud, ci si potrebbe imbattere senza fare tanta strada in un borgo che, per quanto piccolo possa essere, potrebbe nascondere qualche autentica meraviglia naturale, artistica o enogastronomica.

Tanto è vero che ogni anno viene stilata anche la classifica de “I Borghi più Belli d’Italia”, aggiornata ogni anno dall'Associazione de I Borghi Più Belli d’Italia. Come in tutte le classifiche, non sempre c’è unanimità di giudizio; tuttavia questa guida, promossa dall'associazione nata su impulso della Consulta del Turismo dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), rimane la più conosciuta.

Tra "I Borghi Più Belli d'Italia" ne abbiamo scelti sette, che rappresentano certo solo una minima parte dell’immensa ricchezza del nostro Paese.

Castelmezzano, in Provincia di Potenza, Basilicata: un gioiello abbarbicato tra le cosiddette Piccole Dolomiti Lucane, a 750 metri sul livello del mare.

Comacchio, in Emilia Romagna: conosciuto come la Piccola Venezia per i tipici canali che l’attraversano.

Locorotondo, in Provincia di Bari, Puglia: caratteristica la forma circolare del suo centro storico, con i suoi vicoli chiusi da case dai muri bianchi e dagli insoliti tetti spioventi detti cummerse.

Montalcino, in Provincia di Siena, Toscana: famoso per i suoi luoghi storici e per la produzione del celebre vino Brunello.

Orta San Giulio, in Provincia di Novara, Piemonte: il borgo sorge sulla sponda orientale del Lago d’Orta e include l’affascinante Isola di San Giulio.

Subiaco, in Provincia di Roma, Lazio: famoso per i resti di epoca romana nei dintorni e soprattutto per l’Abbazia di San Benedetto, conosciuta anche come il “Sacro Speco”.

Vernazza, in Provincia di La Spezia, Liguria: uno dei borghi più belli delle “Cinque Terre”.