Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Turismo in ripresa nel 2014, boom per gli hotel “eco”

  1. Home
  2. What's next
  3. Turismo in ripresa nel 2014, boom per gli hotel “eco”

Federalberghi: aumenta la domanda ma cala il numero degli occupati nel settore. In espansione il comparto degli agriturismi con un business da 12 miliardi di euro

Sono 33.728 gli alberghi in Italia. Secondo i dati Istat il numero delle strutture recettive nel nostro Paese è rimasto pressoché invariato negli ultimi 10 anni (+1% tra il 2002 e il 2012): il dato si deve al boom degli hotel di prima classe e lusso (i 5 stelle sono cresciuti del 140%, i 4 stelle del 76%), mentre si è ridotto il numero degli alberghi più modesti. Sul totale prevalgono le strutture a 3 stelle, che rappresentano circa il 52% dell’offerta nazionale italiana.

 

ALBERGHIERO: CALANO GLI OCCUPATI, TIENE IL FATTURATO

I numeri sulle performance del settore alberghiero nel primo quadrimestre del 2014 sono contenuti in un’indagine Federalberghi, che nel complesso ha rilevato un lieve aumento della domanda (+2,5% la media tra turisti stranieri e italiani), a fronte di una lieve contrazione dell’offerta: rispetto al periodo gennaio-aprile 2013 il saldo tra nuove imprese iscritte alla camera di commercio e cessazioni nel 2014 è stato finora negativo, pari a -489.

Interessante anche il dato sugli occupati: tra concierge, camerieri e personale amministrativo il comparto ricettivo contava nel 2012 232.089 dipendenti, per un totale di 957.878 compreso l’indotto. Rispetto al 2013 però il numero di lavoratori è calato del 2,6%. Per quanto riguarda il fatturato, infine, guardando ai primi 4 mesi del 2014 si registra un leggero incremento dei ricavi rispetto allo stesso periodo del 2013.

 

 

BOOM DEL TURISMO ECO

Grazie a 871 parchi e aree protette, per una superficie pari al 10% di quella nazionale, l’Italia può contare su un patrimonio naturalistico notevole. I turisti stranieri già se ne sono accorti: secondo dati Coldiretti la vacanza “verde” abbinata a tour enogastronomici vale nel Belpaese un business da 12 miliardi di euro l’anno.

L’offerta ricettiva in questo senso è cresciuta: negli ultimi 10 anni gli agriturismi in Italia sono aumentati del 57%. Toscana e Trentino Alto Adige le regioni che contano il numero maggiore di aziende – rispettivamente 4.185 e 2.996 sul totale di 20.474 –, mentre per quanto riguarda la tipologia di azienda crescono le fattorie didattiche e gli agriturismi che offrono attività sportive e all’aria aperta come trekking e bike.

 

@fenicediboston

 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter.