Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Trovare il lavoro con 140 caratteri, Twitter lancia #JobFair

  1. Home
  2. What's next
  3. Trovare il lavoro con 140 caratteri, Twitter lancia #JobFair

La campagna del social network per aiutare imprese e candidati . Poletti: “Iniziativa che funziona”

I social network come piattaforma indispensabile per il mercato del lavoro. Sia per chi un’occupazione la sta cercando, sia per le aziende a caccia di talenti. Non proprio una novità dell’ultima ora: di social recruting ne parlavamo già un anno fa, a colloquio con Eugenio Amendola, managing director di Anthea Consulting. Quello che in scena oggi su Twitter ha però una portata innovativa. Il social network di micro-blogging ha infatti lanciato il #JobFair: aziende e candidati di tutta Europa sono invitati a illustrare posizioni aperte e capacità nei 140 caratteri che sono la cifra distintiva della piattaforma.

 

UN HASHTAG PER ASSISTENTE

Twitter si trasforma per un giorno, insomma, in una vera e propria agenzia di collocamento. Sarà l’uccellino blu l’assistente di imprese e candidati che cercano talenti per le proprie posizioni o un nuovo posto di lavoro. La grammatica del social network si presta all’esperimento. Così l’hashtag diventa lo strumento per indicare il settore di lavoro e la zona di riferimento. Ad esempio, #marketing #Roma o #farmaceutica #SudItalia. Ovviamente, senza dimenticare di aggiungere l’hashtag #JobFair.

 

POLETTI: “INIZIATIVA CHE FUNZIONA”

Un’iniziativa sicuramente lodevole, quella che organizzata il social network. Un plauso è arrivato anche dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti. “Sono molto contento di vedere che l’iniziativa funziona: già nelle prime ore della giornata sono state pubblicate numerose offerte di lavoro e candidature di giovani”, ha dichiarato il ministro sfruttando proprio Twitter e l’hashtag #JobFair.