Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Startup, Speed MI Up seleziona 15 imprese da incubare

  1. Home
  2. What's next
  3. Startup, Speed MI Up seleziona 15 imprese da incubare

Il consorzio milanese è alla ricerca di idee innovative in termini di prodotto e vendita. Da gennaio partiranno due anni di formazione e tutoraggio. Il termine per l’invio delle domande è fissato per il 26 novembre

Entrare in uno degli incubatori più importanti d’Italia e tentare di sviluppare la propria startup. Sono queste le opportunità offerte da Speed MI Up, il consorzio dell'Università Bocconi, la Camera di Commercio e il Comune di Milano, che ha aperto un bando di partecipazione per gli aspiranti imprenditori innovativi. La scadenza è fissata per il prossimo 26 novembre. Le idee giudicate migliori potranno così essere realizzate nel corso dei successivi due anni con l’aiuto e l’esperienza dei soci del consorzio.

 

DUE ANNI DI FORMAZIONE

In tutto verranno scelte 15 imprese. Ci sarà un primo periodo di formazione, che inizierà il 4 gennaio 2016 e che si svilupperà attraverso il tutoraggio da parte dei docenti della Bocconi e di Formaper e le iniziative di networking individuali e collettive con i potenziali investitori.

Speed MI Up non entrerà nel capitale delle startup ma si limiterà a offrire loro servizi di consulenza grazie ai suoi partner di fiducia.

Si affronteranno tematiche fiscali e legali, di comunicazione e media planning con l'esperto Armando Testa, di cloud computing con il team di Aruba e di servizi per l'innovazione con Innovhub. Inoltre, gli startupper entreranno in contatto con una piattaforma in grado di agevolare l'apporto di risorse.

 

SOGGETTI DESTINATARI

Potranno partecipare al bando tutti gli aspiranti imprenditori in possesso di un diploma di laurea, che entro tre mesi dall'ingresso in Speed MI Up costituiscano una società di capitali con sede legale e/o operativa nel territorio di Milano e provincia, in modo da potersi registrare come startup innovativa.

Saranno ammesse anche le micro, piccole o medie imprese, costituite in forma di capitali, iscritte al Registro delle Imprese di qualsiasi provincia italiana da meno di 20 mesi dalla data di pubblicazione del bando, disposte a spostare la sede legale e/o operativa a Milano entro tre mesi dall'ingresso nell'incubatore.

Al tempo stesso potranno concorrere le startup già costituite, ma a patto che siano in regola con il pagamento del diritto camerale annuale e senza lo status fallimentare, di liquidazione o amministrazione controllata.

 

LE CANDIDATURE

Speed MI Up selezionerà le startup sulla base di un elevator pitch, da caricare nella domanda online in formato video di massimo 3 minuti. Dovrà essere allegato anche un business plan e il CV dei partecipanti o soci fondatori, in formato pdf di massimo 4 pagine a persona.

Sul sito dell'incubatore si potrà assistere a un corso online di 12 ore utile per la stesura del documento e per la realizzazione del video.

Le idee dovranno essere innovative in termini di prodotto o di processo di vendita e distribuzione, il solo apporto tecnologico non è un requisito fondamentale.

Le startup dovranno avere le potenzialità per potersi espandere all'estero grazie alla scalabilità internazionale.

 

SCADENZA E COSTI

Le domande dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 12:00 del 26 novembre 2015 seguendo la procedura direttamente sul sitowww.sppedmiup.it.

Le 15 imprese selezionate, in base a una graduatoria a punti, dovranno versare un canone mensile di incubazione di 590 euro. Al termine dei due anni di formazione gli imprenditori dovranno versare una quota annuale di 600 euro nei cinque anni successivi al corso.