Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Stadio della Roma, il progetto punta su efficienza e sostenibilità

  1. Home
  2. Life
  3. Stadio della Roma, il progetto punta su efficienza e sostenibilità

Il presidente James Pallotta ha presentato le carte definitive sull'impianto di Tor di Valle che darà vita a un notevole giro d'affari tra investimenti e impieghi. Inaugurazione nel 2018?

Svolta in arrivo per l'AS Roma e per la Capitale. Il presidente giallorosso James Pallotta ha presentato in via definitiva il progetto del nuovo stadio, dopo la dichiarazione di pubblico interesse da parte del Comune.

 

IMPIANTO ULTRAMODERNO ISPIRATO AL COLOSSEO

L'impianto sorgerà nell'area di Tor di Valle comportando modifiche a un intero quadrante della città. Lo stadio avrà una capienza di 52.500 posti a sedere, espandibili sino a un totale di 60mila e si potrà vivere 365 giorni all'anno anche per altri eventi come i concerti. All'interno verranno allestiti la Hall of Fame del Club, un Museo, uno store, il Fan Village, attrazioni per lo shopping e ristorazione, strutture all'avanguardia per gli allenamenti e il centro media.

Disegnato dall'architetto Dan Meis, sarà ispirato al Colosseo con una costruzione in acciaio ultramoderno e in vetro. Il tetto verrà realizzato con teflon e vetro per proteggere gli spettatori dagli agenti atmosferici.

Degli oltre 100 ettari, 60 saranno destinati al verde. Dal punto di vista ambientale, al momento sono in corso le analisi geotecniche del sottosuolo a Tor di Valle che consentiranno al team di ingegneri di capire le caratteristiche del terreno dove verranno costruiti lo stadio e le infrastrutture collegate.

 

IMPATTO ECONOMICO: ASSUNZIONI E GIRO D'AFFARI

Le proiezioni sull'impatto economico e sulla creazione di nuovi posti di lavoro sono decisamente positive: 400 milioni di euro di investimento per il solo stadio e 1,5 miliardi di euro per il Master Site a Tor di Valle, 3000 posti di lavoro per l'impianto e altri 4750 per le costruzioni dell'area circostante. Una volta ultimata l’opera, si stimano 20mila impieghi a supporto delle attività giornaliere nelle aree shopping e ristorazione, 2500 per lo stadio e 300 per garantire la sicurezza e i trasporti.

 

IL MASTER SITE TRA TORRI E BUSINESS PARK

Il Master Site si estenderà su un terreno di 105 ettari e, oltre allo stadio, comprenderà impianti sportivi di ultima generazione, un convivium per l'intrattenimento con cinema e bowling, negozi monomarca per premium brand italiani ed internazionali.

Inoltre, verrà costruito il Business Park, un luogo innovativo e dinamico contraddistinto da tre torri disegnate dall'architetto Daniel Libeskind che raggiungeranno un’altezza di circa 200 metri e convergeranno attorno a una piazza centrale e circolare con un portico di circa 3mila m², un giardino e specchi d'acqua.

Le torri ospiteranno gli uffici di importanti società e banche italiane, e saranno caratterizzate da giardini verticali, alberi da fusto, palestre e ristoranti sul tetto con la facciata in vetro ondulato e la superficie rivestita di pannelli opachi e trasparenti.

L'architettura sarà del tutto sostenibile, infatti, tutti gli edifici del business park saranno classificati a livello energetico in gold leed con una climatizzazione degli ambienti attraverso l'ombreggiatura naturale, il filtraggio e la circolazione dell'aria. 

 

EFFICIENZA ENERGETICA E SOSTENIBILITÀ

“Lo Stadio della Roma deve essere un’occasione preziosa di rigenerazione urbana – commenta il Professor Francesco Ferrante di Italia Green, società partner dell'AS Roma nella costruzione del nuovo stadio - Per questo è importante la scelta di voler puntare sulle ‘best practice’ attualmente disponibili in campo ambientale, a partire da quelle energetiche – nel campo dell’efficienza, degli usi termici, degli usi elettrici – che permettano di ambire alla certificazione LEED del ‘Green Building Council’ e a classi superiori di efficienza energetica”. Il nuovo impianto porterà a una riduzione di CO2 (circa 2.580 t/a per il comparto dello Stadio). Ci sarà un risparmio energetico del 52% e un utilizzo di energia da fonti rinnovabili per il 44% con un netto miglioramento rispetto agli obblighi di legge.

 

ROAD MAP: INAUGURAZIONE NEL 2018?

Il Comune si prenderà un mese per analizzare il progetto, poi la palla passerà alla regione che avrà 180 giorni per esprimersi con l'obiettivo di arrivare alla posa della prima pietra entro la fine del 2015. Secondo Pallotta serviranno 22-24 mesi per la costruzione dell'intera area in modo da inaugurare l'impianto per la stagione 2018-2019 vanificando il sogno di vedere in campo il capitano Francesco Totti.