Sorgenia
cerca
Accedi accedi

Shopping di Natale, un consumatore su 3 è influenzato dai social network

  1. Home
  2. What's next
  3. Shopping di Natale, un consumatore su 3 è influenzato dai social network

Centinaia di migliaia le pmi italiane che usano Facebook e Google per arrivare ai clienti. I siti ottimizzati per smartphone e tablet aiutano il business

Indirizzare gli acquisti dei clienti-utenti attraverso i social network. È la sfida delle imprese per il periodo natalizio: aumentare il proprio business utilizzando al meglio le opportunità offerte dall’economia digitale. Secondo il portale online Short Stack, che si occupa di organizzare campagne marketing e business online, nell'ultimo anno il 30% dei consumatori ha dichiarato di essere influenzato nelle proprie scelte di acquisto dai contenuti online condivisi sui social.

Facebook continua ad essere il maggiore influencer, con il 60% di utenti (circa 1.3 milioni) che 2013 hanno seguito i consigli pubblicati in bacheca.

Merito del circolo virtuoso (per le aziende) innescato dagli stessi utenti con la condivisione delle proprie esperienze di acquisto. Secondo il report “The Impact of Mobile and Facebook While Shopping” del portale di Millward Brown quasi il 90% degli shopaholic natalizi condivide questo trend: in Italia, ad esempio, le aziende hanno a disposizione un target di 20 milioni di utenti web connessi quotidianamente su Facebook, di cui 16 su dispositivi mobili.

 

FACEBOOK PER LE AZIENDE

La presenza delle aziende sui social è un elemento importante nella gestione del brand e nella condivisione di contenuti multimediali. Dai post per lanciare una campagna promozionale a foto e video per pubblicizzare un prodotto, sono state più di 800mila le pmi che nel solo mese di settembre hanno utilizzato gli strumenti social. A questi più frequenti si aggiungono opzioni come le inserzioni a pagamento con link Ads che generano traffico diretto e passaparola tra gli utenti, i report con Ads manager che monitorano le prestazioni e l'andamento della propria campagna pubblicitaria online attraverso le interazioni, i like e le statistiche della pagina.

Leggi anche: Gli strumenti di Google per le pmi

 

L'EFFETTO BLACK FRIDAY

Anche in Italia è sbarcata la tendenza americana del Black Friday, considerato il primo giorno utile per dedicarsi allo shopping natalizio, grazie alle offerte e sconti delle catene commerciali. Basti pensare che il 28% dei consumatori americani prevede di spendere il 50% dei propri acquisti natalizi nel week end che va dal 28 novembre al 1 dicembre. Gran parte delle offerte è pubblicizzata e fruibile online, per venire incontro sia ad una fetta di clientela più giovane sia agli utenti meno avvezzi, grazie ad un'interfaccia intuitiva e semplice.

 

SITI OTTIMIZZATI PER SMARTPHONE AIUTANO GLI ACQUISTI

Secondo i dati di Short Stack, infatti, il 25% degli acquirenti conferma che i siti facilmente fruibili su smartphone e tablet sono un fattore importante nella decisione di acquisto in un determinato rivenditore. I dispositivi mobili caratterizzano sempre di più anche le dinamiche di acquisto: ad esempio l'84% dei clienti usa lo smartphone prima o durante gli acquisti per avere informazioni e addirittura uno su tre si affida al web per maggiori dettagli, opinioni e consigli, invece di rivolgersi al commesso.

Gli sconti esclusivi e i premi fedeltà influenzano il 59% degli acquisti, portando ad una maggiore fidelizzazione del cliente-utente tramite Facebook, Twitter e altri social. Altro fattore preponderante è l'opzione di spedizione gratuita, come le iniziative di aggiornamento sulle promozioni speciali spesso anche geolocalizzate per essere ancora più fruibili dal proprio pubblico di riferimento.

 

Mario Luongo 

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Energie Sensibili seguici su Facebook Twitter