Sorgenia
cerca
Accedi accedi

#sempre25novembre: ogni giorno, contro la violenza di genere

  1. Home
  2. Life
  3. #sempre25novembre: ogni giorno, contro la violenza di genere

43mila donne si sono rivolte ad un Centro Antiviolenza nel 2017. Ognuno di noi può fare qualcosa per sostenere le donne in uscita da situazioni di violenza e maltrattamento

L’eliminazione della violenza sulle donne, di cui il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per sensibilizzare l’opinione pubblica, continua a essere un grave problema sociale. Sorgenia, in partenariato con La Grande Casa scs, per il secondo anno consecutivo ha deciso di fare la propria parte e agire concretamente per alzare il livello di attenzione sul tema. Tutti i giorni, non solo il 25 novembre.

"La violenza di genere è un fenomeno quotidiano nella vita delle donne, delle famiglie, dei bambini. Ed è un fenomeno che tendenzialmente sta aumentando. Negli ultimi mesi si sono registrati più casi rispetto ai dati statistici medi in Italia" ha dichiarato Paola Guaglianone, Responsabile Area Milano de La Grande Casa scs.

Lascia un segno di vita: la campagna per donare energia

Fino al 15 dicembre, tutti potranno aiutare Sorgenia a donare un giorno di energia a una delle case rifugio distribuite su tutto il territorio nazionale, che "accolgono e sostengono persone in uscita da situazioni di maltrattamento e di violenza" ha specificato Liviana Marelli, Direttore Generale La Grande Casa scs. Sarà sufficiente andare sulla pagina sempre25novembre.sorgenia.it e cliccare sul bottone dedicato: più saranno i clic, maggiori saranno le giornate di energia regalate.
"Con la campagna Lascia un segno di vita di quest'anno, si fa un passaggio in più: non solo viene rinnovata la collaborazione tra La Grande Casa scs e Sorgenia, pilastro dell'iniziativa #sempre25novembre, ma si estende questo aiuto concreto ad altre case rifugio appartenenti al circuito del CNCA" ha aggiunto Marelli.

Violenza contro le donne, a chi rivolgersi

"La violenza di genere è un problema che deve essere affrontato nella quotidianità. Ed ognuno di noi può fare qualcosa per far si che sia #sempre25novembre, che ogni giorno sia un giorno di sensibilizzazione e di contrasto alla violenza contro le donne" ha ricordato Paola Guaglianone.
"Se sei un amico o amica di una persona che si trova in un nomento di difficoltà, che ha dei problemi familiari - prosegue l'esperta - puoi innanzitutto metterti in ascolto ed aiutarla a capire che si trova in una situazione 'sbagliata', da cui può uscire. Puoi chiamare o invitare a chiamare il numero nazionale gratuito 1522: le operatrici ti metteranno in contatto in modo del tutto anonimo e sicuro con il centro antiviolenza più vicino a dove ti trovi".
Il numero di pubblica utilità 1522 è stato attivato nel 2006, funziona 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno ed è accessibile dall’intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo. Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking, offrendo informazioni utili e un orientamento verso i servizi socio-sanitari pubblici e privati presenti sul territorio nazionale.

Il 1522, attraverso il supporto alle vittime, sostiene l’emersione della domanda di aiuto, con assoluta garanzia di anonimato. I casi di violenza che rivestono carattere di emergenza vengono accolti con una specifica procedura tecnico-operativa condivisa con le Forze dell’Ordine.